05/11/17

Gnocchi di carote al burro e timo



Giornate milanesi autunnali, bellissime. Con il ritorno all'ora solare, ci avviciniamo a piccoli passi alle festività, senza nemmeno rendercene conto. E' appena giunto al termine un lungo ponte, quello dei primi di novembre e sono state giornate in cui ci siamo potuti godere casa come piace a noi. Dopo settimane intense, colme di impegni e rientri serali per ora di cena, ritrovare i ritmi di casa era quello di cui avevamo tutti bisogno, sia grandi sia piccoli. 
La luce morbida del mattino che illumina la cucina, bere una tazza di caffè appoggiata alla finestra stando a guardare i merli che giocano sul prato, ecco una delle piccole cose che amo. Mentre me ne sto seduta in cucina sfogliando libri e riviste, mi giungono le voci dei bimbi dalla sala, mentre ancora in pigiama si godono i cartoni e sgranocchiano biscotti. Le bocche ancora sporche di cioccolato a metà mattina e pigiami ancora da togliere...ecco il loro dipinto nei giorni di festa. Capelli spettinati e annodati lei, sparati in aria i biondi capelli del fratellone. Belli loro!
Intanto, in questi giorni piccoli segni natalizi sono comparsi nel web, in città, nelle riviste e pure a casa nostra. Ad essere sincera, noi non riusciamo mai a mettere via tutti gli addobbi al cento per cento. Per finta distrazione lasciamo a portata di mano qualche piccolo oggetto evocativo, così nei mesi caldi ci facciamo sorprendere dal ricordo dello scorso Natale e cominciamo a fantasticare su quello a venire. Lo scorso settembre ad esempio, tornati da poco dal mare, la piccola ha tolto da una scatola delle stelle dorate tempestate da piccoli sonaglini e le ha appese accanto alle finestre in sala. 
In un weekend trascorso al mare due settimane fa, abbiamo trovato un negozietto colmo di addobbi natalizi. Il budello di Alassio regala anche queste soddisfazioni :=) E così, abbiamo preso un piccolo alberello intagliato sul legno, decorato di rosso e lo abbiamo appeso in corridoio. 
Infine, in via Pier della Francesca a Milano , ha riaperto uno dei nostri negozi preferiti e da ottobre per i prossimi mesi, sarà sempre aperto. Ogni tanto ci andiamo, ci piace immergerci nell'atmosfera natalizia. Musiche di sottofondo, profumi delicati, addobbi, tessuti per la casa, dai tappeti alle tovaglie e asciugamani. Giostrine illuminate e magiche, pattinatori e trenini, campanili e sciatori in miniatura attirano il nostro sguardo. Torniamo tutti bambini.  
Torniamo a casa con una morbida coperta con gufini disegnati, pronta ad avvolgere una bimba e le sue tenere bamboline. 

In questa pace di casa, in queste giornate di autunno, non potevo non approfittare della cucina. Questi gnocchi sono stati accolti con piacere da tutta la family. Semplici, veloci e soprattutto comfort.  




GNOCCHI DI CAROTE AL BURRO E TIMO

Ingredienti per 4 persone: 450 g di carote, 200 g di farina, un pizzico di sale, noce moscata, 80 g di burro, rametti di timo

Pulisci le carote e tagliale a rondelle. Mettile a bollire e una volta cotte, scolale bene. Schiaccia le carote con i rebbi di una forchetta e unisci la farina, il pizzico di sale e la noce moscata grattugiata. Impasta il tutto e ricava dei cilindri dai quali tagliare gli gnocchi. Metti a cuocere in acqua leggermente salata. Nel mentre, fai sciogliere il burro in una padella con i rametti di timo.
Condisci gli gnocchi con il burro profumato al timo. 

Variante per i miei bimbi: condimento a base di sugo di pomodoro, basilico e tonno....lo adorano! 
Share:
pipdig