07/10/17

Pensieri tra le foglie d'autunno - Arrosto ai fichi


Se devo scegliere dei colori scelgo questi: i toni del rosa, adoro quelli intensi che vanno verso il fuxia e il viola e poi i toni dell' azzurro. Celeste, carta da zucchero, acqua marina, blu cobalto, verde azzurro del mare, per arrivare al blu notte. E poi, ci sono i colori dell'autunno, regalati dalla natura che cambia. Guardo dalla finestra e intravvedo il salice, il castagno e la magnolia. Tutti alberi maestosi, antichi che circondano la nostra casa. Il vento di ieri ha sparpagliato i ricci e le foglie davanti all'entrata. Le castagne di notte piombano sulla strada, rimbalzano sul tetto e arrivano a terra con un tonfo sordo. Il mattino dopo, Federica va a raccogliere queste castagne grandi, marroni e lucenti. Le porta in casa e le regala al papà, castagne porta fortuna. Castagne di buon auspicio.
Sulle maniglie delle porte della sala, abbiamo appeso delle stelle dorate, fatte di piccolissimi sonaglini che solitamente dovrebbero fare la loro comparsa a Natale. Ma noi non siamo capaci di attenerci al calendario ufficiale. Se troviamo una fila di luci a forma di cristalli di ghiaccio, la appendiamo e la accendiamo. Ci perdiamo nel guardala illuminata, con le sue intermittenze e ci ritroviamo a sperare che tra due mesi arrivi la neve. Speriamo che la nostra casa immersa nel prato venga coperta e circondata di un candido manto di neve. Lo scorso anno i nostri desideri non sono stati esauditi, magari quest'anno lo saranno. 
E poi, passiamo il pomeriggio con i nostri passatempi preferiti. Io mi abbarbico sul divano munita di riviste di cibo o di moda. Mi metto comodo il pc sulle gambe e preparo un libro sul cucino. Poi, immagino un po' di tempo dedicato al tricot e una tisana calda sul tardo pomeriggio. 
In salone ci fanno compagnia un cartone animato, lego, perline, libri per piccoli.
Adoro passare il tempo nel week end in questo modo. Senza il bisogno di uscire, con il desiderio piuttosto di goderci casa. La casa con la sua luce sempre diversa, che filtra dalle tende e gioca con le ombre delle foglie. Le semplici cose della vita di tutti i giorni. Piccole e grandi cose, belle da condividere.

 E a proposito di semplicità e autunno, ecco una ricetta che porta con sé i sapori di fine estate. Una ricetta confort e davvero appagante.

ARROSTO AI FICHI
Ingredienti per 4 persone: 800 g sottofesa di vitello, 10 fichi neri, 30 g di burro, 10 foglie di salvia, due cucchiai di sherry, olio evo, sale e pepe

Distribuisci il sale e pepe sulla carne e falla rosolare con un filo d'olio in un tegame che possa andare in forno. Irrora con lo sherry e fai evaporare. Copri il tegame con della carta argentata e metti in forno per 30 minuti a 180°. A metà cottura gira la carne. Dieci minuti prima del termine della cottura, aggiungi i fichi che prima avrai schiacciato con i rebbi di una forchetta e unisci la salvia tritata finemente. Lascia riposare la carne in forno per altri 10 minuti. Affetta l'arrosto e servi in tavola con i fichi morbidi e il fondo di cottura. 



Share:
pipdig