18/09/11

Taste of Milano - Atto Secondo

Questa mattina ero abbastanza rassegnata e disperata guardando fuori dalla finestra. Tuoni, fulmini e saette e chi più ne ha più ne metta. Per fortuna alle 11.00 in Piazzale Lotto, fermi davanti all'entrata all'Ippodromo, abbiamo potuto chiudere gli ombrelli e per quasi tutto il tempo della manifestazione la pioggia non ci ha più disturbati. Il mio programma era quello di passare ancora una volta al Teatro degli Chef, sentire almeno un'intervista e assaggiare qualche prelibatezza in ordine sparso. Nell'ordine,  sono riuscita ad assistere alla preparazione di Andrea Berton (Ristorante Trussardi alla Scala) di Maccheroni ripieni di panzanella, sfoglia di merluzzo e rapanelli; ho ascoltato un'inervista di Gianluca Biscalchin a Davide Oldani; ho assaggiato una lunga lista di bocconcini di cui tra poco vi parlerò e ho acquistato alcuni libri che mancavano nella mia biblioteca culinaria.
Tornando ad Andrea Berton, ha presentato dei maccheroni ripieni rosolati alla piastra. La rosolatura serve per accentuare il sapore sia del merluzzo sia della pasta che lo contiene. Il merluzzo è l'ingrediente principale e, come sempre, la qualità della materia prima è fondamentale. Chiaramente non posso raccontarvi la ricetta, ma mi piace lasciarvi una piccola chicca. Una persona tra il pubblico ha chiesto allo chef a cosa si ispirasse quando compone un piatto. Lui ha risposto che dipende  dalla situazione, a volte può essere un ingrediente a fare scattare la scintilla. Ha raccontato allora di quando una volta stava assaggiando della liquirizia e quel suo leggero sapore iodato ha richiamato alla sua mente il sapore della seppia. Ecco un esempio da dove può arrivare l'ispirazione che a me è piaciuto tantissimo.
Davide Oldani ha parlato del suo ristorante, della sua équipe sottolineando l'importanza del lavoro di squadra e ha ricordato il periodo della sua gavetta quando puliva i ricci (chi pela patate e chi pulisce ricci, ce n'è per tutti credo:) . Inutile dire che quei venti minuti di intervista sono volati.
Ma ora passiamo agli assaggini...non posso elencarvi tutte le tappe perché, confesso, mi sono fermata ovunque e vi farei quasi tutto l'elenco del menù di degustazione. Mi hanno colpito tantissimo il Tiramisù caldo di "Food Art", il Tropicalfingersandwich di "Ernst Knam", le Tagliatele di Seppia al miso con alga nori di "Finger's" e quello che per me rimane un mistero, la Cipolla rossa di tropea caramellata con il formaggio di capra di "Al Pont de Ferr". Questa cipolla è un vero gioiello e la sua preparazione è una vera arte, provare per credere!
Per chiudere in bellezza, ho fatto scorta di qualche bel libro presso Guido Tommasi Editore e la mia mensola in cucina si è arricchita di nuovi libri con ricette e foto bellissime. 
Vi lascio con qualche foto e spero che il prossimo anno ci sia una nuova esperienza di Taste of Milano, ne vale davvero la pena!


Andrea Berton al Teatro degli Chef

Share:

3 commenti

  1. sono contenta che sia stata una bella giornata....apparte il tempo ovvio...che libri hai acquistato?

    RispondiElimina
  2. Buon inizio di settimana...ciao.

    RispondiElimina
  3. ...posso dire che ti invidio???
    Vabbè l'ho detto!!
    Aspetto di vedere condivisa qualche ricetta dai nuovi libri!!
    ciao loredana

    RispondiElimina

pipdig