28/05/12

Colors and Food di maggio: i Vincitori


In questo mese di maggio, fatto di rosso e di passione siete state ancora una volta meravigliose. Inseguendo il filo conduttore della freschezza nel piatto e cercando di restituire al massimo l’effetto cromatico del rosso, avete tentato nuove strade e ci avete sorprese, come sempre.

Questo mese è stato ricco di sorprese. Chi ha scelto le ricette più classiche, come le crostate alla frutta, ha saputo renderle di una bellezza mozzafiato, direi degne di una vetrina! Chi si è buttato nei cheesecake ha generato la mia invidia (non mi sono mai venuti tanto bene, ve lo posso confessare no?) e poi in generale i dessert  sono stati davvero apprezzati , l’ideale per chiudere il pasto nei prossimi mesi estivi.

E quindi, chi saranno i vincitori di Red Passion?
Qualcuno ha osato andare oltre e nel concepire un piatto fresco e di rosso vestito, lo ha destrutturato e lo ha proposto in modo decisamente nuovo, inusuale e personale. Eccoli:

PRIMO CLASSIFICATO

Gelatina di cicliegie con rhum di Penna e forchetta


Una gelatina dedicata a chi ama sovvertire non solo le regole ma anche le geometrie, a chi ha sempre creduto che "chi nasce tondo non muore quadrato"... Ecco le ciliegie passionali e appassionate di Penna e forchetta che al tema del mese ha saputo aggiungere un tocco in più (oltre alle geometrie): "piccante, legnoso, esotico.. sexy" (cito le sue parole). Complimenti!

 SECONDO CLASSIFICATO

Strati di spada e anguria con salsa di lamponi aromatizzata al caprifoglio di Il colore della curcuma






L'abbinamento inusuale e affascinante di pesce spada e anguria è davvero da provare, accompagnato da ingredienti saporiti e profumati questo piatto diventa una composizione gioiello. Un antipastino che ci fa sperare che quest'estate arrivi presto, così come l'anguria (quella buona a saporita) sui banchi del mercato...grazie Mai per quest'ondata di freschezza e raffinatezza!

TERZO CLASSIFICATO

Gelée di peperone e robiola di SaleQuBi


Un antipasto che nasconde una cremosa e fresca sorpresa al suo interno. I profumi sono i protagonisti di questo piatto, subito seguiti da morbide consistenze che esaltano i sapori, l'incontro della delicatezza quasi acidula della robiola con l'intensità del peperone. Grazie per questa splendida gelée!

Non mi resta che ringraziarvi tutte per la vostra partecipazione e per il modo in cui continuate ad accogliere le nostre piccole e pazze sfide! Un abbraccio virtuale e buona settimana!

Cinzia ci ha preparato i menù in rosso, andiamo a vederli QUI.
Share:

23/05/12

Budino all’asparago bianco per MTC di maggio e una domanda: sarà credibile?


Dopo due mesi di assenza forzata dall’MTC, finalmente una nuova sfida su cui riflettere e su cui poter lavorare.  I mesi del paté e della frangipane mi sono volati dalle mani, e nel caso della frangipane in senso letterale del termine (ben due rovesciamenti all’uscita del forno…no comment please). Nel mese del paté ero nel bel mezzo del primo trimestre di gravidanza e la sola idea di assaggiare e cucinare questa pietanza mi metteva davvero a disagio. Avrei finito per prepararlo senza poterlo assaggiare e quel che è peggio mi sono ritrovata a scribacchiare su fogli e fogli le più svariate combinazioni ma alla fine ho abdicato, nulla da fare, la natura mi ha tenuta lontana da questa prelibatezza.  Come dicevo, per la frangipane non è andata meglio. Appena ho ritrovato le energie e l’autonomia per farlo, mi sono rimessa i fornelli ma la mia testa evidentemente era altrove e per ben due volte l’impasto è volato… Adesso però è ora di rimettere le cose a funzionare con il giusto ritmo e quindi eccoci al budino! 

Devo fare una piccola premessa pima di descrivere la ricetta perché l’idea di questo piatto nasce da un termine preciso del post di Alessandra, un termine che arriva quasi in coda a tutta la descrizione delle regole del mese ma che ha catturato la mia attenzione: “credibilità”. 
Adesso, non me ne vogliate, non voglio fare della food philosophy (esiste?) ma due riflessioni sulla credibilità del piatto secondo me ci stanno proprio bene. Quando un piatto è credibile? Come lo definireste? Appetibile non è abbastanza, rimane un concetto molto vago, soggettivo.  Credibile è un piatto che contiene degli ingredienti che insieme si accompagnano in modo armonico, fatto di consistenze che lo rendono un’esperienza piacevole ma che in qualche modo rimanda all’equilibrio. Senza equilibrio forse non c’è credibilità. Accade anche nella vita in fin dei conti, forse in cucina non è così diverso anche se in termini del tutto differenti. Se credibile significa, tra le altre cose, equilibrio, ecco allora la strada da seguire ed ecco quindi il percorso che ho imboccato. 

L’asparago bianco è molto delicato, serve accompagnarlo con una salsa che ne esalti il sapore ma che allo stesso tempo non lo spenga. Il salmone è il classico accostamento verdura/pesce, si va sul sicuro.  Ho detto no ai gamberi perché sarebbero stati ancora una volta troppo delicati accanto all’asparago bianco. Marinare il salmone è stata la scelta più sensata, avevo fantasticato su una rilette di salmone ma…il tutto diveniva troppo sofisticato.  
Ora però basta food philosophy, a voi di giudicare questo antipasto!

Ingredienti per 8 persone:

Per i budini, vedere ricetta di Acquolina, io ho solo sostituito l’asparago verde con quello bianco. Ricetta perfetta! Grazie Acquaviva!

Per la salsa: 10 olive nere, 5 capperi di Pantelleria, 10 pomodorini semi secchi, ½ spicchio d’aglio, peperoncino essiccato, 3 foglie di basilico, olio evo, succo di mezzo limone;

Per il salmone marinato: 8 fette di salmone affumicato, olio evo, succo di  limone, pepe rosa in grani, 10 foglie di menta.

Esecuzione per gli accompagnamenti:
per la salsa è sufficiente frullare tutti gli ingredienti sopra elencati e metterla al fresco in frigo fino al momento della presentazione del piatto. Consiglio: i pomodorini semi secchi sono quelli sott’olio. Hanno il vantaggio di rimanere morbidi e di contenere molto succo, trovo che siano perfetti per questa salsa.

Per il salmone marinato: mettere a riposare in frigo per un’ora le fette di salmone con i condimenti elencati. 

Per la presentazione: poco prima di servire, sformare i budini su piatti individuali e distribuirvi un po’ di salsa; aggiungere a parte il salmone, qualche punta di asparago tenuta a parte e servire. 




Amo l’MTC, amo il privilegio che mi regala ogni volta nel condividere le mie esperienze con quelle degli altri blogger. MTC significa tutto quello che tutti ben conosciamo e tra le mille emozioni che ci dà, si nasconde il tempo che ognuno di noi si ritaglia per indagare, andare oltre la sola mera ricetta da eseguire.  
Un’ esperienza bellissima.

Grazie ragazze dell'MTC!
Share:

20/05/12

Risotto alle fragole e petali di rosa

Una domenica mattina con un pallido sole, una pigra colazione in compagnia di PC, di cartoni animati e di un bimbo cinquenne che felicemente beve il caffellatte come i grandi, con tanto di caffè in tazza. Ebbene sì, oggi ho ceduto, ci teneva troppo ad avere la sua dose personale di caffè da non condividere sotto lo sguardo scettico di mamma o papà.  Inoltre a rendere la mattina ancora più turbolenta ha senza dubbio contribuito una nottata tormentata, dopo il risveglio per il terremoto non sono più riuscita a riposare serenamente. Il fatto è che quella manciata di secondi fatta di tremore e rumori sommessi di armadi o non so cos'altro, in realtà sembra una vita. Comunque, il sole del giorno fa rivedere le cose sotto una nuova luce, scaccia i fantasmi e piano piano dissiperà questa nube di cattivi pensieri che la notte mi ha regalato. 

E allora, che ne dite di un risottino leggero, fruttato e delicato per la vostra domenica?
Era la prima volta che provavo le fragole nel riso, come protagoniste in un primo piatto. Il risotto alle fragole non è certo una novità, ormai questo abbinamento ha preso piede nelle nostre cucine e lo ha fatto a tal punto che sul calendario dello scorso anno, quello che tengo in cucina con una ricetta per ogni mese, c'era proprio una ricetta del risotto alle fragole. Ma io non ho seguito nessuna traccia, sono andata a tentoni, inseguendo profumi e consistenze che mi piacessero. E poi... ci sono le rose e qui arriviamo al contest di Ambra, Piccola Bottega di Campagna che questo mese proponeva il binomio fragole e rose. Ma devo anticipare che le mie rose, sebbene nel piatto, sono puramente decorative. Siccome per me il profumo e il sapore di rose sono troppo persistenti,sarà che in gravidanza i gusti si fanno più difficili, questa è la mia versione, concentrata soprattutto sulla resa della fragola dove i petali sono solo un accompagnamento ricco di colore. 

Ingredienti per 2 persone:
140 gr di riso
olio evo
cipolla tritata
brodo vegetale
2 cucchiaio di formaggio caprino
vino Prosecco di Valdobbiadene
3 fragole
sale
petali di rosa per decorare

Esecuzione: soffriggere dolcemente la cipolla in poco olio, farvi tostare il riso, sfumare con mezzo bicchiere di Prosecco e mescolare. Salare leggermente e procedere con la cottura aggiungendo il brodo necessario. A cinque minuti dal termine della cottura unire al riso il formaggio caprino, mescolare e aggiungere infine le fragole tagliare a pezzi piccoli. Regolare di sale se necessario e impiattare.

Nota:
- non ho fatto mantecare il riso come al solito perché la cremosità del formaggio non lo richiede, dipenda da quanto lo fate asciugare a fine cottura, tutto qui;





Con questa ricetta partecipo al contest di Gattoghiotto, Picola Bottega di Campagna.
Share:

16/05/12

"Fornelli in rete", un libro dal mondo dei foodblogger

E' con immenso piacere che vi presento questo libro,scritto da Francesca Martinengo ed edito da Malvarosa Edizioni. "Fornelli in rete" non è un libro qualunque di cucina, non lo è affatto. Francesca ci presenta il mondo dei foodblog attraverso ricette, fotografie e presentazioni degli oltre 50 foodblogger più significativi in Italia. 

Io trovo molto interessante questo approccio al cibo e alla sua espessione attraverso il blog e credo che questo libro aiuti a comprendere meglio quello che si nasconde dietro le nostre tastiere e le nostre passioni. Troppe volte mi è capitato di cogliere tra le righe di articoli di giornale una certa distanza e diffidenza nei confronti del foodblog. Il fatto di raccoliere le ricette dei foodblog e di farne una presentazione mi pare una splendida occasione per mostrare quanto vasto sia il panorama da cui attingere nel web e quanta passione e amore per il cibo animino i nostri amati foodblogger. E poi...magari qualcun'altro leggendoci si farà venire l'ispirazione e aprirà un nuovo blog, chissà...a quanti di noi è capitato di iniziare per gioco e poi siamo rimasti intrappolati da questa magnifica rete di amicizie e contatti...

A partire dal mese di Giugno il libro sarà in vendita e ... dimenticavo, ci sono anch'io con alcune delle mie ricette!!  Vi terrò informati sugli sviluppi e andate a cercarlo!!


Titolo: Fornelli in rete
Autore: Francesca Martinengo
Codice ISBN: 978-88-97564-08-9
Codice EAN:978 88 97564 08 9
Share:

10/05/12

Ravioli al radicchio rosso,spinaci e senape dolce

Qualche giorno fa mi sono soffermata a leggere il post di Angela - Sorelle in Pentola - relativamente al loro contest dedicato all'abbinamento cibo e vini veneti. Mi sembrava di respirare aria di casa. Scorrendo le parole di Angela mentre rievocava cibi e sapori appartenenti alla pianura veneta mi sembrava di fare un piccolo viaggio in macchina, quelli che spesso io e i miei genitori eravamo soliti fare lungo la strada del vino. E' stato anche un piccolo viaggio indietro nel tempo. Mi piaceva abbandonarmi sul sedile posteriore e guardare i filari che si estendevano sulle morbide colline. Le case che sorgevano e sorgono tuttora sui poderi mi parevano grandissime, molto belle agli occhi di una bambina. E poi ovviamente c'erano le cantine e ogni tanto si partiva per fare la scorta di vino "quello buono" per assicurarsi la giusta quantità nella fresca cantina di casa. Bellissimi ricordi. Insomma, è bastato questo insieme di evocazione e ricordi a farmi decidere di raccogliere tutti gli ingredienti necessari per imbastire un piatto dal sapore di casa.

Questa ricetta non appartiene propriamente alla tradizione, quello che troverete qui squisitamente veneto è il radicchio. Mooolto tempo fa, su un giornaletto minuscolo e trasandato, avevo trovato una ricetta tipo quella che vi sto per proporre e l'ho tenuta a mente per degli anni. Si tratta di un primo a base di ravioli (io li ho comprati ma se li fate in casa diventeranno eccezionali) conditi con una salsina leggera a base di senape, verdure saltate e un tocco di dolcezza regalato dall'uvetta. I pinoli sono danno un tocco di croccantezza in un piatto complessivamente morbido e avvolgente.

Ingredienti per 2 persone:

240 gr di ravioli al radicchio
15 gr di cipolla bianca
100 gr di spinaci novelli
100 gr di radicchio trevisano
olio evo
una manciata di pinoli
3 cucchiai di uva sultanina (ammollata)
un cucchiaio di senape dolce
aceto
olio
acqua di cottura
sale e pepe

Esecuzione: fate stufare la cipolla tagliata sottilmente, unitevi gli spinacini e il radicchio, salate e pepate. Una volta cotti,unite l'uvetta e i pinoli e mettete da parte. In una scodellina diluite un cucchiaio di senape dolce con un cucchiaino di olio evo e qualche goccia di aceto. Fate cuocere i ravioli facendo attenzione che perché non si rompano, scolateli e metteteli in una ciotola capiente. Conditeli con la salsina di senape che avrete allungato con qualche cucchiaio di acqua di cottura (bollente, così manterrà il calore dei ravioli) e unite le verdure. Distribuite nei piatti, aggiungete un filo d'olio fresco e se vi piace un pizzico di pepe.

Io ho abbinato questo piatto ad un Soave doc e l'ho trovato ben equilibrato.


Con questa ricetta partecipo al contest di Sorelle in pentola dedicato agli abbinamenti del cibo con i vini veneti.
Share:

07/05/12

Un classico, la torta al cioccolato che nasce... dalle uova di Pasqua

Questa ricetta risale al periodo pasquale e la dedico al contest di Scamorze ai Fornelli, anche se un po'in differita rispetto al tempo di esecuzione ;)

Tutti gli anni è la solita storia per chi festeggia la Pasqua con dei bimbi in casa. Mio figlio ha raggiunto quota 6 uova e naturalmente, a parte qualche succhiatina al cioccolato nel momento dell'apertura dell'uovo, il suo interesse si è focalizzato sulla sorpresa, non c'era da dubitarne. Ed ecco quindi un catino pieno di cioccolato spezzettato in attesa di fare la sua degna fine. Premetto che in questi mesi sto ben lontana da caffè, cioccolato e dolci in generale; non che sia una decisione forzata o salutista, ma sono sapori che non m'invogliano. Ma sia sa, l'economia domestica ha la meglio e lo spirito blogger si ridesta per mettere insieme qualche ingrediente in dispensa. 
Il primo esperimento con il "ciocco uova" l'ho fatto con una ciambella, completamente inventata e venuta divinamente (non mi era mai successo). Il secondo esperimento consiste in questa torta qui sotto che ho assemblato ad occhio nelle dosi, ma poi ho fatto del mio meglio come sempre per recuperare le quantità e me le sono scritte bene.
L'unica singolarità di questa torta che mi sento di sottolineare è legata all'uso del latte nel quale ho fatto riposare un infuso di frutti rossi (proprio quello che usereste per il tè). Vi spiego il perché: il cioccolato che ho usato è al latte, quindi dolce e trooooppo cioccolatoso, ci voleva qualcosa che contrastasse e bilanciasse senza aggiunta di ulteriori zuccheri. Quindi niente spruzzate di alcolici, ma solo un leggero profumo di frutti rossi. A me è piaciuto molto (compreso il profumo che aleggiava in cucina). 

E adesso, la ricetta!

Ingredienti per una tortiera dal diametro di 22 cm:
3 uova
200 ml di latte intero
2 cucchiaini di infuso di frutti rossi
60 gr di zucchero semolato
200 gr di cioccolato al latte
30 gr di burro
1/2 bustina di lievito per dolci
90 gr di farina circa
pizzico di sale

Esecuzione: mescolare i tuorli d'uovo con lo zucchero, scaldare il latte e mettere l'infuso a riposare per 10 minuti. Sciogliere il burro e lasciarlo raffreddare a temperatura ambiente. Unire progressivamente alla base la farina alternando con il latte filtrato. Aggiungere il burro, il resto della farina, il lievito per dolci e montare le chiare con un pizzico di sale. Unire le chiare all'impasto delicatamente e versarlo nella teglia imburrata. Infornare per 20 minuti a 180°. 

Note:
- per la decorazione io ho utilizzato uno stampo tipico della zona dolomitica che tanto mi è cara. Vorrebbe raffigurare una stella alpina, non so quanto le mie foto gli rendano giustizia...però mi fa piacere che lo sappiate :)





Con questa ricetta partecipo al Contest di Scamorze ai fornelli - Categoria Ricette dolci
Share:

05/05/12

Tomini Red passion per Colors and Food di Maggio

Benvenuto maggio e benvenuto al Rosso, il colore che Cinzia ed io abbiamo scelto per ravvivare le nostre tavole e per riaccendere la passione in cucina (sempre che questa si sia mai sopita...non mi pare in effetti, vero?).
Questa è la mia proposta, in tema di freschezza e semplicità. Un tomino e poco più è ciò che serve per costruire questo piatto fresco e dalle consistenze differenti.

Ingredienti per 2 persone:
2 tomini
olio evo
sale e pepe
peperoncino frantumato
lamponi
caprino
limone
basilico
latte


Esecuzione: tagliare a metà i tomini nella loro larghezza, spennellarne l'interno con olio evo, sale e pepe. A parte, preparare una mousse a base di formaggio caprino aggiungendovi un filo d'olio evo, sale, pepe, qualche foglia tritata di basilico, qualche goccia di limone e appena un goccio di latte. Mescolare per qualche minuto con il cucchiaio di legno in modo che il formaggio si monti leggermente e aggiungerlo come tipieno all'interno dei tomini. Frullare i lamponi e fare un'emulsione con aggiunta di olio e poco pepe. Distribuire la salsa di lamponi sul piatto, adagiarvi in centro il tomino che potrete decorare con qualche lampone intero e spolverizzare con peperoncino frantumato.



Buon fine settimana!
Share:

02/05/12

Fusilli con gamberi e totanetti, profumo di mare

Oggi, dopo mooolto tempo, mi sono concessa il privilegio di fare un giro al mercato del pesce e ho recuperato queste delizie che vedrete nel piatto e un'orata per cena. A parte il piacere nel vedere i banchi ricchi di varietà ittiche, cosa che al super possiamo scordarci, ho pure apprezzato lo scontrino...mi aspettavo una botta mica male e invece con 13 Euro me ne sono tornata a casa con una borsa ben fornita. 
Ed ecco un piatto a base di pasta veloce da preparare, freschissimo e genuino.

Ingredienti per 2 persone:
160 gr di fusilli
10 pomodorini tipo ciliegino
basilico
sale e pepe
olio evo
10 gamberi
15 totanetti

Esecuzione:
lavare accuratamente il pesce. Togliere l'intestino ai gamberi e tenere le codine intatte per abbellire il vostro piatto. Lavare i totanetti, toglierne l'intestino e conservare i tentacolini. Una volta fatta la pulizia del pesce, il resto è rapidissimo perché per la preparazione del condimento serve solo un minimo di cottura.
A cottura della pasta quasi ultimata, in una padellina scaldare un filo d'olio, saltare i pomodorini tagliati a rondelle, salalre leggermente e unire qualche foglia di basilico.Unire anche i tentacolini, fare cuocere ancora un paio di minuti e mettere da parte.
In un'altra padella, riscaldare un filo d'olio evo e scottare i gamberi e i totanetti, spolverissare con poco sale e pepe. Scolare la pasta e distrubuirla nei piatti. Distribuire i gamberi e i totanetti e alla fine, i pomodorini con i tentacolini. Aggiungere un filo d'olio fresco e ...gustate!




Per queste fotografie ho utilzzato dei piatti davvero speciali. Mi sono stati spediti da VEGA Srl, una società che si occupa di forniture alberghiere e hotellerie. Andate a dare una sbirciata al catalogo, troverete moltissime proposte che vanno dal finger food ai prodotti per decorare la tavola. 
Io ho voluto provare questo piatto dotato di cloche, lo trovo magnifico! Oltre a conferire al tavolo quel tocco in più è anche utilissimo perché permette ai cibi di conservare il loro calore, specialmente quando arrivano gli ospiti!


Share:

01/05/12

Red Passion per Colors and Food di Maggio

Carissimi!! Eccoci con la prossima sfida, questa volta tutta tinta di rosso e di passione! Ma certo, perché di passione noi ne abbiamo eccome, nella vita di tutti i giorni è vero ma in cucina quando si scatenano le nostre menti sono sempre guidate da quel guizzo di fantasia che ci arriva proprio grazie all'innata passione per il cibo. 

Tutti i mesi Cinzia ed io vi chiediamo di trovare quegli alimenti che combinati in un certo modo puntino a risaltare un aspetto cromatico in particolare, a volte ci mettiamo pure d'impegno per complicarvi e complicarci la vita inventandoci giochi di consistenze oppure accostamenti cromatici. Non potevamo smentirci neppure questo mese e le nostre testoline hanno sfornato nuove idee e ora ve le raccontiiamo.

Allora, il colore di Maggio è il Rosso e fin qui ci siamo. Potete sbizzarrirvi con pomodori, fragole, lamponi che avete già utilizzando schiarendoli per il rosa di aprile, arancia rossa, peperoni, peperoncino, rape rosse (ma attenzione alla virata in fuxia), ribes (scommetto che nel vostro congelatore avete le scorte), ravanelli, melograno, ciliegie o amarene sciroppate...insomma che ne ha più ne metta. 

Cosa vi chiediamo? Ci piacerebbe che la chiave di lettura di questo mese "di passione" (speriamo che non lo diventi davvero...) fosse la freschezza nel piatto.  Con questo non vuol dire che dovete proporre esclusivamente dei piatti freddi o dei frullati, ma vorremmo che vi sforzaste di mettere in tavola un piatto fresco, frizzante, nuovo, inusuale...insomma, una freschezza in senso filosofico. 

Come sempre vi potrete sbizzarrire dall'antipasto al dessert, pure l'aperitivo a dire il vero che non citiamo mai ma che tanto ci piace!! E allora carissimi amici, iniziate a cogitare perché il 5 maggio si avvicina e arriveranno anche le nostre due ricette per farvi capire ancora una volta quanto siamo matte in cucina (...io non solo in cucina : =)

Regolamento:
1) Inserire il link alle vostre ricette (numero aperto) a commento di questo post dal 5 al 25 del mese corrente;
2) Possono partecipare solo i possessori di un blog;
3) Inserire il banner allegato (relativo al tema del mese) nel post della ricetta partecipante e nella home del vostro blog (oppure nella pagina dedicata ai contest);
4) Valgono le ricette postate dopo la pubblicazione di questo post, quindi dopo il primo giorno del mese;
5) Potete partecipare anche ad altri contest contemporaneamente con la ricetta che proponete;
6) Sono banditi i coloranti chimici.



 Buon Primo Maggio!!

RICETTE PARTECIPANTI

1) Smoothie primavera red passion di Mamma Papera's Blog
2) Pesce spada di Dolci Armonie
3) Foresta Nera con Fragole di Muffin&Dolcetti
4) Cheesecake alle fragole e ribes di A tutta cucina
5) Strati di panna e gelatina di lamponi di Pane e Acqua
6) Risotto al pomodoro con funghi e feta di GustosaMente
7) Crema di pomodoro piccante con spiedini di cozze di Lasagnapazza
8) Colazione con succo di cranberry, prugne e yogurt greco di La cucina di Monique
9) Tripudio di rosso di Pane e Acqua
10) Tiramisù alle fragole di Cooking with Marica
11) Savarin di fragole in gelatina al passito con panna e menta di Un'arbanella di basilico
12) Crumble di fragole e banane al riso soffiato e cioccolato fondente di Aria in Cucina
13) Panzanella di Chicche di Kika
14) Cheesecake monodose con confettura di fragole e petali di rosa di Una cena con Enrica
15) The hot red chicken di Pici e Castagne
16) La razza con filetti di pomodoro di Una cena con Enrica
17) Caprese scomposta di Saporidielisa
18) Ravioli di patate ripieni di pecorino alle vinacce con matricianella all'aceto balsamico di Meditandum
19) Chiken Tikka Masala di Creazioni Fusion or Confusion?
20) Bouchées di pomodorini e caprino di Il Mondo di Framm
21) Tartellette al quasi strawberry curd di Pane&Marmellata
22) Riso in rosso di Storie di Zucchero,uova e farina
23) Tiramisù alle fragole di Le ricette di Nani
24) Mini aspic croccanti alle fragole di Zibaldone culinario
25) Acciughe, fragole al prosecco e riso riso integrale di L'eleganza del polpo
26) Fragole e rose, red passion di Indovina chi vene a cena
27) Acciughe marinate alle fragole di Poverimabelliebuoni
28) Gazpacho di fragole e pomodorini al pepe di Szechuan di Verde Cardamomo
29) Bruschetta alle fragole di Food & Smile
30) Budini allo yogurt e lamponi con frollini al cioccolato di Dolci ma non troppo
31) Maltagliati in pepato brodo rosso di Sapori in concerto
32) Involtini di peperone rosso e tonno di Sapori in concerto
33) Cheesecake alle ciliegie aspre, miele e caprino di Parole di Zucchero
34) Macedonia di acciughe, fragole e pomodori di L'angolo cottura di Babi
35) Red passion food di Mamma...uno poco poco
36) Aspic all'italiana di Miel e ricotta
37) Tarte Tatin ai peperoni di Miel e ricotta
38) Le Fraisier di Miel e ricotta
39) Fantasia di pomodoro Red Passion di Un'arbanella di basilico
40) Fresas flambeadas a Fuerteventura di Il dolce della vita
41) Crostata alle fragole e pistacchi di Penna e forchetta
42) Pasta con granchio, lemongrass e sale alla liquirizia di Una pasticciona in cucina
43) Risotto al cioccolato con le fragole di Sapori in concerto
44) Budino di riso al latte di mandorla e salsa di cicliegie di NellacucinadellaFra
45) Panna cotta alla fragola In Gloria's Kitchen
46) Red hot marmelade di L'ennesimo blog di cucina
47) Cheesecake allo yogurt e Stevia, cone gelatina e salsa calda al lampone di La valigia sul letto
48) Penne di farro integrale riottate alle fragole e menta di Chicche di Kika
49) Brie alla piastra con pancetta e salsa di lamponi di Le mie nuvole di panna
50) Spaghetti red passion di La bottega delle ricette
51) Infuso al rabarbaro e fragole di Viaggiare come mangiare
52) Bavarese al pomodoro di L'isola di Giada
53) Fiore di fragola ghiacciata con slasa di vino di The Ladies Chat Café
54) Fantasia di peperone con cocktail di lampone di Un'arbanella di basilico
55) Rosso pomodoro e fresca rucola di Come un fiorellino di rosmarino
56) Crostata morbida con crema pasticcera e fragole fresche di Baci di Dama
57) Spiedini di pomodori con bruschetta di La cucina di mamma Loredana
58) "Mattacchiona" ai pachino, feta e salmone di Diario di cucina
59) Mini tart di finta sfoglia con pomodorini datterini, olive e pinoli di Dolci a go go
60) Involtini freddi di peperoni con tonno e ricotta di Una stella tra i fornelli
61) Caprese a modo mio di Oggi pane e salame domani...
62) Peperoni ripieni di Morena in cucina
63) Spaghetti affumicati al cartoccio di Nidi & Nodi
64) Pesce spada marinato con composta rossa agrodolce di La Cucina di Lisa
65) Fragole e rose, red passion di Scorribande in cucina
66) Crostata con cilieglie e panna cotta di Home Made
67) Meatballs in Red di Symposion
68) Crostata di frutta di Zampette in pasta
69) Cheesecake alle fragole di Nidi & Nodi
70) Muffin farfalla di Muffin&Dolcetti
71) Mini cheesecake alle fragole con base al cioccolato di Muffin&Dolcetti
72) Smoothie banana e lampone di Briciole di delizie
73) Gelatina di ciliegie con rhum di Penna e forchetta
74) Zuppetta di avena di The Greedy Doctor
75) Fusilloni con pomodorini gratinati di Doc Photo Cook
76) Gelato alla fragola di La cuicine de Tantocaruccia
77) Barchette di radicchio e rapanelli di Sapori in concerto
78) Lumaconi con crema pasticcera alle fragole di Sapori in concerto
79) Tagliatelle con peperoni, pomodori datterini e speck di Sapori in concerto
80) Crostata di fragole e panna cotta con frolla al cacao di Love Cooking
81) Crostatine al pomodoro e gelato al basilico di Ladies Marmelade
82) Meringhette in rosso di Ladies Marmelade
83) Tartare al coltello con bruschetta di pane alle castagne di Sere in cucina
84) Rotolo ripieno di crema di ricotta e salsa di fragole di Spadelliamo Insieme?
85) Crema alle ciliegie con avena e cioccolato di Le Stagioni dei Sapori
86) Strati di spada e anguria di Il colore della curcuma
87) Insalata di riso rosso con gamberi e asparagi di Murzillo Saporito
88) Fiori di campo con rapa rossa di Poco sale in zucca
89) Peperoni e pomodori caramellati con mascarpone e lamponi di Verzura
90) Insalata di ciliegie, pomodori e feta di Verzura
91) Pollo Tandoori servito con chapati casalingo di Nidi&Nodi
92) Tangy onion chutney di Poco sale in zucca
93) Spaghetti al farro con tonno di Sapori in concerto
94) Cialda con gorgonzola,cipolle caramellate e fragole al pepe nero di Ricette di Cultura
95) Bicchierini allo yogurt, more, lamponi e ciokorì alla menta di Cucchiaio e Pentolone
96) Pasta con crema di peperoni e cipolle fritte di Nella cucina di Ely
97) Gelée di peperoni in agrodolci e robiola di SaleQuBi
98) Cereali in rosso con gamberi al miele di melagrana di Poco sale in zucca
99) Pizza con peperoni e pomodori datterini di Sapori in concerto
100) Pastiera con ciliegie candite e fragole di Sapori in concerto
101) Riso al cioccolato con ciliegie di Sapori in concerto
102) Friselle con pomodorini di Nidi&Nodi
103) Panna cotta aromatizzata al limoncello con salsa di fragole di In cucina con gioia
104) Linguine alla liquirizia risottate alle fragole con tartufo di Acqua e farina
105) Confettura di fragole aromatizzata alla vaniglia di La cucina di Monique
106) Rosso Pananella di Crumble di mele
107) Tiramisù alle fragole di Chicche di Kika
108) Crackers con crescenza e radicchio di Sapori in concerto
109) Tris di panini sfiziosi di Sapori in concerto
110) Crumble ai frutti rossi di La gelida Anolina
111) Reginette al crespino di Healthy Messy Kitchen
112) Pasta egizia con pesto di peperoni di Fashion Flowers
113) Peperoni ripieni di riso affumicati di Io cucino così
114) Ratatouille alla provenzale di Remi di Forchettinagiramondo
115) Bolle cremose con guscio al pomodoro di L'ombelico di Venere
116) Sfogliatine con crema pasticcera e ciliegie di Sapori in concerto
117) Sfogliatine con  pomodoro e acciughe di Sapori in concerto
118) Pomodorini glassati e formaggio cremoso home-made di Chat à poche
119) Peperonata di Sapori in concerto


FUORI CONCORSO

Insalata con sgombro, radicchio e arance di Una cena con Enrica
Pappa al pomodoro di Zonzolando
Fragole e panna di Sapori in concerto
Torta salata alle verdure di Tavolartegusto
e in coda:
Rossini di Hei meine Lieben

Ci siamo anche noi :))
Tomini in rosso di My taste for Food
Millefoglie di pane carasau di Essenza in cucina

Share:
pipdig