12/11/12

Risotto mela e calendula ...a pressione

Questa è una di quelle ricette che io adoro, per vari motivi. Prima di tutto perché amo i risotti, credo che potrei vivere di risotto senza mai stancarmi. Poi per gli ingredienti che ho utilizzato perché mi riportano all'inizio dell'estate, quando in Trentino ho trovato questo mix delizioso di riso, mela e calendula. Se pensavo che promettesse bene già sulla base dell'etichetta, i risultati hanno superato di gran lunga le aspettative, quindi al prossimo giro ne farò scorta. E, non ultimo, mi piace il risotto fatto con la pentola a pressione. Lo dico senza vergogna, consapevole di fare arricciare il naso a qualcuno, ai puristi senza dubbio. Ma io che chef non sono e che comunque so bene come si fa il risutin, quello fatto bene ma proprio bene, dico anche che siamo in tanti/tante ad optare per la cottura in pentola a pressione. Ciò non mi meraviglia considerando i ritmi delle nostre giornate e quindi mi ci metto pure io, con il mio desiderio di qualcosa di buono da far sposare con quella manciata di minuti prima di sedersi a tavola. 

Il vantaggio della cottura a pressione è senza dubbio il risparmio di tempo. Anziché impiegarci i 20 minuti canonici, ci si mette 5-7 minuti, dipende dalla quantità e dalla pentola. Io ho sperimentato la pentola a pressione di Lagostina - Acticook - e ho ridotto ulteriormente i tempi di un paio di minuti. L'unica cosa indispensabile è gestire correttamente il rapporto riso/liquido; se con la pentola a pressione standard di solito mi regolavo mettendo il doppio di liquido rispetto al riso, con questa quasi  non mi prendo nemmeno questo disturbo perché arriva in soccorso una tabellina con le indicazioni necessarie (ecodosi, così le chiamano) e un ricettario da dove pescare qualche nuova idea (io alla cottura del dessert a pressione non avevo mai pensato!) e qualche macro informazione sui tempi di cottura. 

Quindi, se siete tra quelli che come me non si scandalizzano di fronte ad un risotto in pentola a pressione, allora sedetevi a questo desco, altrimenti...fate semplicemente lo stesso risotto ma con la vostra pentola preferita ;)

Ingredienti per 2 persone:
burro, cipolla, vino bianco, Parmigiano-Reggiano, brodo vegetale, 160 gr di riso alla mela e calendula, nocciole
Fare appassire la cipolla nel burro a fuoco dolce per qualche minuto, unirvi il riso e farlo tostare, sfumare con il vino e aggiungere il brodo vegetale. Cuocere a pressione per 5 minuti, fare sfiatare la pentola, salare e mescolare. Mantecare con del burro e il formaggio grattugiato e servire con delle nocciole tritate grossolanamente.


Buona settimana!