07/12/12

Truffes e una serata a La Cucina Italiana

Una serata speciale quella di ieri, trascorsa nella sede di La Cucina Italiana e il suo Temporary in Corso Monforte a Milano. L'occasione che mi ha portato tra le mura della redazione è stata la partecipazione al Contest organizzato proprio dalla rivista: "Redattore d'eccezione". Un contest in cui gli Special Ambassador venivano chiamati a ideare un servizio dedicato alla tavola delle feste con protagonisti d'eccellenza Birra Moretti e Pasta Del Verde. Una sfida tutt'altro che banale e molto divertente, come sempre nello spirito delle gare culinarie, almeno così dovrebbe essere, no?
Un simpaticissimo corso di cucina prima e la premiazione al Temporary dopo, due occasioni per conoscere nuovi blogger e uno spicchio di mondo - quello della rivista - molto interessante.Se siete curiosi di saperne di più, date una sbirciatina qui e qui


Guardate chi c'era a cucinare per noi... Andrea Baldini, medaglia d'oro nel Fioretto a squadre 2012!! e il nostro chef, naturalmente.


La ricetta di oggi? Dei morbidissimi tartufini al cacao, un classico simil cioccolatino dove affondare i denti e da assaporare nel dopo cena in completo relax.
Trovate la ricette in Paris dans l'Assiette.


Share:

5 commenti

  1. ahah! e io c'ero!!!
    un abbraccio socia, a presto!

    RispondiElimina
  2. Pensa che ho avuto in eredità( anticipata) da mia madre tutta la sua collezione de La Cucina Italiana a partire dal 1960, rilegata nei raccoglitori rossi con le scritte in oro......uno spaccato dell'Italia ...incredibile!
    Al di là delle ricette, alcune delle quali adesso appaiono un pochino troppo pesanti, erano incredibili certe rubriche dedicate alla "donna di casa" consigli sulle pulizie domestiche e gestione famigliare, compresi interminabili elogi alla pazienza e dedizione da portare al marito!
    E le pubblicità....i primi frigoriferi, lucidatrici grandi come utilitarie......la pagina degli arredi...una meraviglia, non ho mai smesso di sfogliare e risfogliare quelle pagine!!!!

    Un grande saluto

    Fabiana

    RispondiElimina
  3. Anche io ho la cucina italiana dal 1989 al 2000 poi ho dovuto decidere: o il divorzio o la continuazione della raccolta....la tentazione è stata tanta però poi ho mollato...la cucina italiana no il marito:D

    RispondiElimina
  4. che magnifica esperienza, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Template Created by pipdig