15/04/13

Pappardelle cime di rapa e pancetta


Finalmente ci siamo riusciti. Primavera arrivata, balcone sistemato, tendoni giù, sementi sotto terra e irrigazione automatica minutizzata. Se non fosse per la tecnologia - grazie temporizzatori - il mio pollice non sarebbe verde, ma di un nero opaco, molto opaco. Per una che è riuscita persino a stecchire delle piante grasse, non ci vuole nulla a fare appassire fiori di gerani e ciclamini...mi viene naturale, voilà. Ma devo ammettere che qualcosa di buono lo so fare. Scelgo accuratamente le sementi, mi diverto a piantarle con il mio bimbo (assennato più di me nella distribuzione di terra e semi, comprese le loro proporzioni) e quello che riesco a fare sopravvivere lo curo per benino anche se spesso c'è un ma. E' chiaro che in una seconda vita non potrei nemmeno sognare di aprire un negozio di fiori o una serra...sarebbe una vera comica. Ad ogni modo, allo stato attuale delle cose, il balcone della cucina offre generosamente ciclamini coloratissimi e in salute e sul davanzale troneggia il basilico, la prima piantina della stagione, pronta all'uso.

Bene,veniamo alla ricetta ora. Ultimo piatto della stagione a base di cime di rapa. Quest'anno mi sono sbizzarrita con le cime. Spaziando dalle classicissime e saporite orecchiette, infilandole in torte salate e creme di verdura per poi arrivare a queste pappardelle che vi consiglio caldamente. Unite alla pancetta croccante e saporita sono davvero perfette!

Ecco qui:

Ingredienti per 4 persone: 7 hg di cime di rapa, uno spicchio d'aglio, olio evo, peperoncino, sale, pepe, pappardelle, 120 gr di pancetta affumicata.

cuocere la pasta con le cime di rapa. Tenete da parte anche qualche fogliolina, non solo l'infiorescenza perché le foglie contengono un sapore un po' più deciso e aiutano a fare crema. Intanto, in una padella, scaldate un filo d'olio e profumatelo con l'aglio. Trasferite la pasta nella padella, risottatela con l'acqua di cottura. Insaporite con del peperoncino essiccato, del pepe nero e al momento di servire distribuite la pancetta saltata in padella e bella croccante.

Il nostro personale benvenuto alla primavera milanese: scarpe da ginnastica, passeggino attrezzato e via per 10 km a piedi sfilando per Via Washington, Teatro Nazionale, Via Solari per poi ritornare in zona Fiera. Stupendo. Piante in fiore, déhors affollati, bimbi in uscita da scuola e negozi con vetrine vestite d'estate. Un assaggio della mia Milano.