22/07/13

Fiori nel piatto e leggerezza tra gli alberi


L'erba è alta, le frequenti piogge di questa tiepida estate la fanno crescere in fretta. I bambini giocano nel prato, con i loro aeroplanini leggeri, la palla e le bolle di sapone che scappano via, spinte dall'aria.


Passeggiamo nei boschi, dove i suoni sono ovattati e dove le nostre voci sembrano interrompere discorsi più lunghi, importanti. I rami si spezzano sotto i nostri passi, i campanacci delle mucche al pascolo ciondolano pigramente e le api ci superano con il loro ronzio. Hanno un obiettivo ben preciso, mentre noi ... semplicemente girovaghiamo nel loro territorio.
Più a valle, le voci di un coro ci raggiungono: le scale musicali sottolineano l'armonia del paesaggio e io ascolto. Spero che la bellezza di tutto ciò non abbia mai fine.

 
I giochi sull'erba, le bolle, le corse e poi il meritato riposo seduti per terra. Le mani paffute e curiose di una bimba che inizia ad esplorare il Mondo, in totale armonia con la Natura e affascinata dai fiori. Fiori color arancio, petali teneri e delicati di Calendula. Ecco i suoi fiori preferiti. Forse un giorno amerà di più le rose, diventerà una donnina più sofisticata ma, quello che le auguro, è di restare in ascolto della Natura così come adesso.


Vi lascio una ricetta semplicissima, pensata per regalare un po' di brio le nostre tavole con qualche petalo di fiore e dai sapori semplici,di stagione.

Per questo Riso e Calendula server solo un buon formaggio cremoso - per legare - una mela tagliata a tocchetti da aggiungere a fine cottura e qualche petalo a decorazione del piatto. Se poi volete gratificarvi ancor di più arricchendo la tavola, potete preparare una composizione con i fiori di campo oppure...con le calendule che avete raccolto per preparare questo riso delicato.
Share:

15 commenti

  1. Complimenti, mia cara!! Per le foto, per quello spettacolo di bimba con sue le manine paffute, per questo risottino tanto delicato quanto goloso che voglio assolutamente provare!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Danja! se provi il riso me lo racconti...ne vale davvero la pena. Baciiiiii

      Elimina
  2. Un post bellissimo Valentina, quasi commuove. Il riso ai fiori di calendula con la sua delicatezza, non poteva concludere in maniera migliore i tuoi pensieri.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale! grazie per le tue parole
      un bacione

      Elimina
  3. che bello questo post e che interessante quel risotto, mi intriga parecchio........

    RispondiElimina
  4. Ciao! Complimenti per questo post stupendo, per questa bimba deliziosa e per questo risotto alla calendula davvero delicato, ma raffinato! Un abbraccio
    paola

    RispondiElimina
  5. Le tue foto fanno sognare..complimenti
    la zia Consu

    RispondiElimina
  6. Sento odore di cose belle, estate, dolcezza... e adoro le bolle di sapone, ritorno bambina quando le ho in mano!
    :-)

    RispondiElimina
  7. Un post emozionante e questa bella bimba è tenerissima come i fiori che sta studiando con tanta curiosità. :-)

    RispondiElimina
  8. tua figlia è un'amore, e il risottino è davvero particolare, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. Rispondo a tutte con un ringraziamento, siete sempre incoraggianti e presenti. Un abbraccio, Vale

    RispondiElimina
  10. ma che amore la tua bimba! la foto con le bolle è spettacolare, e il riso mi incuriosisce moltissimo :D

    RispondiElimina
  11. Adoro la montagna e le tue parole la esaltano in tutta la sua bellezza. Grazie Vale per condividere questi bellissimi pensieri e le sguardo attento e dolcissimo della tua bimba. simo

    RispondiElimina
  12. Non so se preferire le foto o la semplice ricetta...
    In ogni caso COMPLIMENTI per tutte e due ^_^

    RispondiElimina

Template Created by pipdig