05/07/13

Gelato alla menta & Mini bars al cocco


In viaggio. Bimbi pronti alla partenza, lavati, centrifugati e bagaglio muniti. Io predisposta al viaggio, ormai convintissima di questi prossimi due mesi lontana dalla città e desiderosa di ritornare ad immergermi nella natura. Profumo di casa. Le Dolomiti mi mancano e il richiamo verso casa è fortissimo. Riuscirò senz'altro a staccare dal PC, questo è certo ma in cucina gironzolerò sempre... e magari non solo nella mia :)

Vi lascio con questo gelato, una vera rivelazione per me. Semplicissimo da preparare, genuino e dall'accostamento azzeccatissimo. Cocco e menta, che dite, piace anche a voi? Il gelato alla menta è cremosissimo e le mini bars al cocco sono tutte da mordere. Morbidezza e freschezza, non è un ottimo modo per salutarsi per qualche giorno?

Per il gelato: mescolare 400 gr di ricotta fino a quando questa diventerà una crema liscissima. Unire alla ricotta due tuorli d'uovo che avrete sbattuto a parte con 100 gr di zucchero a velo. Aggiungere dello sciroppo di menta. La quantità è soggettiva, si sa...ci va la giusta via di mezzo perché il risultato non sia deludente ma nemmeno sticchevole. A me sono bastati 4 cucchiai diluiti in 50 ml di panna fresca. Mescolare bene il tutto, disporre in un contenitore e mettere in congelatore per 4 ore.


Per le mini bars al cocco:  unire 60 gr di farina di cocco, 2 chiare d'uovo (furbata: se proponete gelato e bars come me, potete utilizzare le chiare non utilizzate per il gelato ;), 30 gr di burro sciolto, 80 gr di zucchero a velo vanigliato, un pizzico di sale e 50 ml di panna fresca.
Trasferite il composto in stampini in silicone. Per la cottura: io ho sfruttato l'acqua per evitare che le barrette si seccassero. Il rischio è che si bruniscano in superficie e che vengano troppo cotte. Quindi: bagnomaria + forno a cottura dolce+posizionamento in alto. Saranno pronte quando risulteranno compatte e si staccheranno dai bordi in silicone. Solo allora toglietele dal forno e fatele raffreddare. 


A presto!