19/08/13

Sfoglia di pesche e mandorle

L'aria è fresca, quasi fredda alle sei e mezzo del mattino.Mi preparo per un nuovo cammino, per un nuovo sentiero verso luoghi e panorami che già so mi lasceranno nel cuore un grande appagamento misto a nostalgia. Dopo la fatica dei percorsi impervi ecco all'imporovviso la gioia di una vista sublime. Il cielo terso di metà mattina e il ricordo della partenza all'alba. Le luci morbide del primo mattino lasciano spazio ad un chiarore più deciso. Gli unici suoni che si odono sono quelli degli scarponi sui sassi, i fischi delle marmotte e le voci in alto dalle pareti color argento. Il binocolo rende meno invisibili le sagome degli scalatori che con le loro funi colorate salgono lentamente in vetta. L'uomo e la montagna, tante sono le storie che si potrebbero raccontare e che sono state narrate. 

Di ritorno, una merenda di stagione: fresca, semplice e perfetta per soddisfare la voglia di qualcosa di dolce e la necessaria dose di zuccheri :)
Una sfoglia pronta cosparsa alla base di biscotti sbriciolati, quelli che preferite. Le pesche affettate, zuccherate e sciroppate che un liquore di vostro gradimento (io quello della mamma miracolosamente avanzato e stazionante in dispensa). Qualche mandorla in superficie e via in forno per 15 minuti. Lasciate intiepidire o servite le fette di sfoglia alla pesca con un velo leggero di zucchero.
 
Buona settimana!