23/12/13

Merry Christmas in the mood for food!


Questi sono veri giorni di festa, i bambini interpretano al meglio l'attesa e mi ricordano quanto sia delicata e dolce l'aspettativa nei confronti di quel qualcosa di magico che avvolge da sempre il Natale. Pacchetti e pacchettini stipati nell'armadio, nascosti tra i maglioni o traballanti dietro ai cappotti. Lontani da sguardi indiscreti. Allo stesso tempo, il divieto incompreso e quasi pretestuoso di scendere in cantina per non permettere a occhietti indagatori di intravedere un nastro o una carta colorata che ricordi anche solo vagamente la presenza di un pacchetto. Piccole astuzie e ansie di mamma e papà che ancora una volta cercano di prolungare il più a lungo possibile la magia di Babbo Natale. 

A casa dal lavoro, lontani dalla città, dagli uffici e dalla scuola, ci prepariamo a vivere le nostre vacanze nel migliore dei modi. Scarponi da sci parcheggiati fuori casa, la slitta pronta fiammante, matite colorate per fare i compiti e...non possono mancare libri e macchina fotografica, inseparabili compagni di viaggio.

Under my Christmas Tree

Vi lascio qualche idea per la vostra biblioteca culinaria (se avete ancora posto sulle mensole... ma quello lo si trova sempre, anche sotto il letto oppure piramidando fino ad arrivare al soffitto). Io sfoglierò queste pagine nella casa in montagna...in queste pagine New York sembra persino non essere così lontana, incantevole!


Buon Natale, buone vacanze e buone letture golose!


Share:

20/12/13

A Tavola: le ricette dal web per un inizio anno sempre da festeggiare!


Ultimo giorno di lavoro, ultimo giorno di scuola, ultimi acquisti per piccoli pensieri destinati ad amici e colleghi...questo 20 dicembre pare essere destinato a celebrare la chiusura dell'anno. Credo sia proprio così in effetti. 
In ufficio, nemmeno a farlo apposta,  si concentrano tante piccole cose che sembrano avere una scadenza impellente, non rimandabile. O forse è solo la mia impressione, la mia testa è già in vacanza e ... ho voglia di leggerezza. Ditemi che succede anche a voi :=)

Nell'augurarvi un fine settimana rilassante, illuminato dalle luci dei vostri alberi colorati e immaginandovi impegnati in piacevoli impegni tra cucina, famiglia ed amici, vi lascio l'immagine della copertina di A Tavola del mese di Gennaio.

Tante bellissime e nuove idee per celebrare il nuovo anno con le ricette dal web. Mi trovate nelle pagine dedicate al fingerfood di Capodanno, vi aspettiamo in edicola da oggi!

Ci leggiamo la prossima settimana per farci gli auguri ;=)

Vale
Share:

12/12/13

Zuppa di rapa rossa con nuvole croccanti


Ancora poche settimane e poi si parte! A Milano al momento non vi è alcuna previsione di neve e allora non ci resta che andarla a cercare in montagna, nei luoghi dove davvero la si può godere in tutta la sua bellezza e candore.

Ma prima delle vacanze sugli sci, siamo in attesa del Natale...e qualcuno magari sarà anche alla ricerca di un qualche piatto da gustare in leggerezza. Ecco allora questa proposta rossissima, intensa e croccante. Un gioco di colori e contrasti concentrato in una zuppetta di rapa rossa. Io l'ho accompagnata a delle sfogliatine croccanti d'ispirazione cinese, altrimenti dette nuvole di drago. Piccoli dischetti perlescenti, affascinanti, a base di tapioca che immersi nell'olio caldo quasi per magia si gonfiano rapidissimamente e diventano croccanti nuvole da sgranocchiare. Diversamente da questo accompagnamento, potete prevedere della panna acida oppure potete pensare di arricchire la zuppa con dei noodles o spaghetti di riso croccanti...Sbizzarritevi!


Buon fine settimana!


Share:

09/12/13

Un sorso di Rosolio da condividere e da regalare


Un'altra idea regalo molto gourmande! Nello specifico, per il rosolio ci vuole davvero un po' di organizzazione in più visto che servono petali di rosa freschissimi,ma basta poco. E' sufficiente in estate prepararne una dose abbondante in modo da avere di scorta qualche litro da distribuire generosamente ad amici e colleghi in piccole bottigliette nella forma preferita.
Io ho avuto la fortuna di confezionarne un bel po' la scorsa estate con le rose del giardino in montagna. Eano petali generosi, grandi, carnosi e dal profumo intensissimo. In più ammetto che per me queste rose hanno anche un legame particolare perché nascono dal roseto che piantò mio nonno tanti, tantissimi anni fa.

Vi lascio la ricetta, anche se adesso le rose non le avrete, ma magari ci farete un pensierino il prossimo anno. Adesso se volete potete confezionare piccoli vasetti liquorisi con le pigne (se ne avete messe da parte) oppure potete preparare la frutta sotto spirito che è sempre graditissima! Insomma, giusto qualche idea ;=)

Ecco la ricetta:

2 lt di grappa, 2 lt d'acqua, 2,5 kg di zucchero semolato, zeste di due limoni non trattati , 4 chiodi di garofano, petali di rosa (10-15 rose di media grandezza). Non dovete fare altro che mettere i petali di rosa nella grappa con le zeste di limone e i chiodi di garofano. Devono rimanere in fusione per 20 giorni...pazientate e vedrete la grappa cambiare colore e i petali scolorire. Trascorso questo periodo, filtrate e unite questo liquido prezioso con l'acqua bollita con lo zucchero e ben raffreddata. 

Buona settimana!

Share:

05/12/13

Primosale sott'olio da regalare...ma anche no


Un'idea regalo semplicissima, poco costosa e tutta da gustare. Talmente bella da volerne praparare qualche barattolo anche per sé da mettere in tavola come antipasto.
Premetto che io sono abbastanza legata alle mie "creazioni", tutti gli anni confeziono sacchetti e sacchettini di tartufini al cioccolato e affini, ma questa versione in barattolo e salata mi piace un sacco. 

Potete scegliere un formaggio alternativo al primosale, basta che sia morbido. Se poi volete strafare e raccontare agli amici una storiella legata al vostro barattolino, allora potete addirittura fare in casa il formaggio e solo successivamente insaporirlo sott'olio.

Per il barattolino: tagliate il formaggio a pezzi regolari, mettetelo nel barattolo. A parte, create un'emulsione a base di olio extravergine di oliva, peperoncino, timo. Ricoprite il formaggio con l'emulsione, aggiungete uno spicchio d'aglio e chiudete il barattolino. Conservate in frigo. Io di solito preparo il tutto con un giorno di anticipo perché il formaggio prenda tutti il sapore necessario.

Avete deciso di strafare tentando di fare il formaggio con le vostre manine? Meglio ancora, sarà divertentissimo e fonte di vera soddisfazione. 
Non parlo da esperta, affatto. Mi è capitato per la prima volta di fare un formaggio tenero la scorsa estate in malga con i bambini ed è stato bellissimo vedere con quale semplicità dal latte cagliato si ottenga il formaggio. Avevamo anche la temperatura estiva a favore e questo ha facilitato l'addensamento. Ma in casa serve un minimo di organizzazione in base al fatto che si scelga di utilizzare o meno una fromaggera automatica. 
Se vi va di sperimentare in questo senso, allora vi lascio i riferimenti di un libro che a me piace molto e sarà una vera fonte di ispirazione anche per voi, già lo so. Magari lo potrete ragalare insieme al vostro vasetto ;=)

Formaggi freschi fatti in casa 

autore: CATHY YTAK
più informazioni: QUI

Share:

02/12/13

Gnocchi di zucca my way


Prima settimana di dicembre e tantissime cose da fare e  organizzare! Questo sarà un mese intenso, le settimane si succederanno rapidamente e noi ci ritroveremo a Natale senza quasi rendercene conto. Finisce sempre così.

A scuola i bimbi si stanno impegnando molto, sono nel bel mezzo delle attività e i quaderni sono zeppi di fotocopie ritagliate, colorate e incollate. Il mio Andrea inizia a sviluppare l'amore per alcune materie piuttosto che altre e, ovviamente, ha più simpatia per le insegnanti di riferimento. Scienze, matematica e musica catturano la sua attenzione. Vorrà dire che per le vacanze di Natale almeno in queste materie non dovremmo pregarlo di fare i compiti ;) La piccola invece non sta affatto bene e dovrà stare ben lontana dal nido per almeno un mese, poi speriamo che tutto rientri nella normalità. 

Vi lascio questa ricetta semplice e fresca, uno dei tanti modi per gustare la zucca che tanto ci piace. Una versione quasi estiva, da fare in una gionata di sole in cui venite assalite come ma da una voglia irresistibile di leggerezza nel piatto.


Buona settimana!
Share:
Template Created by pipdig