29/01/14

Spaghetti & polpettine di carne - Spaghetti with meatballs


Quando ero piccola mio papà mi accompagnava a scuola con il furgone, il suo Bedford azzurro dal tetto bianco. C'era poca strada tra casa e scuola, ma comunque a piedi ci sarebbero voluti almeno 15 minuti. Accendevo la radio, il tempo di ascoltare una canzone ed era già il momento di scendere ed entrare in classe. All'uscita invece arrivava mio nonno, con la sua panda color crema che mai come nessun'altra macchina nella mia memoria  riusciva a riscaldare l'abitacolo ad una temperatura talmente alta da essere quasi imbarazzante. Altri tempi. 
Quando tornavo da scuola, mentre il nonno parcheggiava il suo caldo girarrosto con le ruote,  io infilavo il corridoio. Buttavo, letteralmente, la cartella per terra e mi dirigevo di corsa in cucina. La nonna era intenta a mettere in tavola, il tavolo era pronto e un profumo confortante invadeva la casa. Non rimaneva che lavarsi le mani e mettersi a sedere. Al venerdì c'era la pizza e gli altri giorni per la maggiore andava la pasta. E siccome, come la maggio parte dei bimbi, io mangiavo o un primo o un secondo, la nonna finiva per trovare la soluzione nel piatto unico, proprio come questi spaghetti con le polpette.

Oggi questo piatto lo preparo io per i miei figli, ma devo ammetterlo, non è uguale a quello che assaporavo da piccola. E' normale, lo so. La memoria amplifica certi ricordi e ne smorza altri. Il piatto originario prevedeva tante piccole polpette, morbide, avvolte in sugo abbondante. Un sugo sempre equilibrato, denso, a volte persino dolce. Dolce come il periodo della mia infanzia. 

Spaghetti & polpettine di carne

per 4 persone ti servono: 280 g di spaghetti, passata di pomodoro, 1/2 cipolla, uno spicchio d'aglio, olio extra vergine di oliva, sale, un cucchiaino di zucchero, 300 g di carne macinata, prezzemolo, pane grattato,un uovo, olio per friggere, sale, pepe, (farina opzionale)

per la salsa al pomodoro: fai stufare la cipolla tritata in poco olio, versa la salsa, aggiungi l'aglio, il cucchiaino di zucchero e fai cuocere lentamente.per le polpette: amalgama la carne trita (quella che preferisci) con due cucchiai di prezzemolo tritato, aggiungi un pizzico di sale e di pepe, un uovo, il pan grattato necessario per asciugare l'impasto e forma delle palline. Diventeranno le tue polpette. Friggile in olio caldo, scolale. Ora hai due possibilità - ed entrambe mi piacciono devo ammettere: puoi condire la pasta con il sugo e aggiungere le polpettine dopo oppure cuocere ancora 10 minuti le polpette nel sugo. La mia nonna, che la sapeva lunga, sceglieva sempre la seconda opzione ;)

English version below


Spaghetti & meatballs
what you need for 4 serves : 280 g spaghetti , tomato sauce, 1/2 onion, a clove of garlic, extra virgin olive oil , salt, a teaspoon of sugar , 300 g of minced meat , parsley, bread crumbs, egg , oil for frying , salt, pepper, (flour optional)
for the tomato sauce : Make braise the chopped onion in a little oil , pour the sauce , add the garlic, teaspoon of sugar and make cook slowly.for the meatballs : put together minced meat ( whatever you prefer ) with two tablespoons of chopped parsley, add a pinch of salt and pepper , the egg, bread crumbs just to dry the dough and shape into balls . Fry in hot oil , drein them . Now you have two options - I like them both , I have to admit : you can dress spaghetti with the sauce and add the meatballs after or you can cook the meatballs in the sauce for 10 mins. My grandmother, who knew what was better to do, always chose the second choice ;)
Share:

5 commenti

  1. Che belli i ricordi di bimba. Sai che anch'io mangiavo la pasta con le polpettine..piccole piccole.

    RispondiElimina
  2. Che bella cosa i ricordi d'infanzia!!! :) Anche la mia mamma ci faceva le polpettine piccine picciò con tanto sugo...e oggi le fa ancora per i nipotini e ce li da dietro in tanti piccoli barattolini da mettere in freezer ;)

    RispondiElimina
  3. Che buoni questi spaghetti, è proprio vero, non si riesce mai ad eguagliare il sapore dei piatti dei ricordi, ma vale comunque la pena provarci.

    RispondiElimina
  4. Ciao complimenti per il tuo blog !!!!!!!!!!!

    E per questa ricetta !!!!!!

    Mi sono iscritta tra i tuoi lettori !!!!!


    io gestisco da poco questi due blog

    http://foodwineculture.blogspot.it/

    http://aboutcookingandmore.blogspot.it/


    Se hai voglia di venire a vederli !!! :))



    Ti ringrazio !!!!!

    ciao !!! :))))

    RispondiElimina

pipdig