28/04/14

Muffin al cioccolato e farina di riso, ed è primavera!


I giorni trascorsi lontana dalla città mi hanno regalato dei momenti bellissimi, da condividere con i piccoli e da custodire gelosamente per un po' di tempo. Ne farò tesoro per far fronte ad i prossimi mesi che saranno intensi ed impegnativi, l'estate è ancora lontana...ogni tanto il pensiero troverà sollievo nel ricordare passeggiate e merende all'aperto, già lo so.


E a proposito di merende, oggi annoto questa ricetta che è davvero facile e veloce. Perfetta per una merenda da gustare sull'erba, magari con una comoda coperta  oppure...tra le braccia di chi ci vuole bene e ci vuole straviziare.




Ti occorrono: 150 g di cioccolato fondente e al latte (fai un mix)* , 250 g di farina di riso, due cucchiaini di lievito per dolci, 100 g di zucchero semolato, un uovo, quattro cucchiai di olio di oliva , 200 ml di latte,30 g di mandorle a lamelle;

Fai fondere il cioccolato in un pentolino a fuoco dolcissimo e aggiungi progressivamente il latte. Fai scaldare fino a quando il cioccolato si sarà sciolto perfettamente. A parte,unisci la farina con il lievito e in un'altra ciotola sbatti l'uovo con lo zucchero. Unisci i composti, liquidi e secchi e aggiungi l'olio di oliva. Distribuisci la base in singoli pirottini e cospargi la superficie con mandorle affettate finemente. Inforna a 180° per circa 30 minuti.
* per i celiaci, verificare che il prodotto sia certificato


 Con questa ricetta partecipo al contest della mia amica Stefania! 
Lo trovate qui, ormai agli sgoccioli: Un pugno di mandorle

Share:

25/04/14

Polpettine di merluzzo



Le mie vacanze di Pasqua sono ormai giunte quasi alla fine, agli sgoccioli. Mentre qualcuno finisce di fare i compiti (impresa assai ardua), qualcun'altro riflette su come meglio impiegare le prossime 48 ore.
...quasi quasi ci scappa una gita a Venezia e poi domenica, prometto, mi metto nell'ordine delle idee di rientrare in città. Certo non è facile, non lo è mai, soprattutto quando mi capita di avere la fortuna di restare a casa per più di una settimana. 
I giorni sono trascorsi rapidi, tra passeggiate nei prati, nei paesini accanto al mio, sempre in compagnia del passeggino e della sua troneggiante passeggera. E poi, un'incurisone tra i vigneti di Valdobbiadene ci voleva, immersa nella bellezza mozzafiato delle vigne e di quel panorama fatto di morbide colline dal verde ondulato.Quattro passi tra le vie di un borgo antico e la ricerca di pace e tranquillità. Avevo bisogno di tutto questo per ritrovare un po' di energia ed ora sono quasi pronta per rientrare (quasi).
E siccome questo è il periodo delle gite fuori porta e dei pic nic, lascio una ricetta che è adatta per l'occasione.Semplice, veloce e perfetta per piccoli e grandi palati. :=)

Polpettine di merluzzo

300 g di filetto di merluzzo, una manciata di fagiolini, 1 albume, 1 cucchiaino di curry, 1 cucchiaio di farina

frulla i fagiolini precedentemente bolliti in acqua leggermente salata con il merluzzo, l'albume, il curry e la farina. Ricava delle mini polpettine e falle riposare in frigo per mezz'ora. Friggile e servile con dell'insalata verde arricchita con feta e aceto balsamico. 
Share:

16/04/14

Dolce pasquale e tempo di vacanze


Il conto alla rovescia, lo sguardo sui giorni a calendario e sull'agenda, giorni che a volte sembrano essere in leggera immobilità da quanta è la voglia di staccare un po' la spina. 
I bambini sono stanchi, risentono dei primi caldi e dei soliti malesseri che la primavera porta con sè. Sembra un po' un controsenso, la primavera coincide con il risveglio della natura ma, con loro, funziona sempre così. La nanetta alle prese con l'ennesimo raffreddore e reduce del non so più che numero di antibiotico e il grande, sfibrato. Lui corre al riparo con una bella cura vitaminica, la piccola si rifà un giro di aerosol - giusto per non perdere le buone abitudini - ed io...vado di miscugli vari.
Fatta questa premessa, va detto, è ora di fare le valige. Si parte, una settimana intera di vacanza, lontani dalla città, dalle scuole, dagli uffici per andare ad immergerci in un'aria più pulita che sa di casa e di montagna.


Quest'anno non avevo voglia di preparare le colombine. Un po' perché le avevo fatte lo scorso anno e all'epoca ero motivata soprattutto dall'idea di regalarle e un po' perché da tempo avevo in mente di fare un dolce rustico.  Ecco allora questo simil pandolce fatto con la farina ai cereali e i frutti rossi. Facilissimo da preparare e perfetto da accompagnare con della panna montata o una marmellata fatta in casa. 
Altro punto a favore, beh...dura alcuni giorni e si conserva benissimo, quindi non vi è alcuna fretta nel consumarlo. Le dosi vanno bene anche se siete una famiglia come noi che sì siamo in quattro ma le vere bocche da sfamare - almeno per quanto riguarda i dolci - sono due ;=)

Per i prossimi giorni non ci sono programmi, ma solo buoni propositi. Passeggiate in mezzo ai prati fioriti, chiacchiere tra amici, l'idea di godersi casa con le voci di nonni e bambini.


Il mio dolce pasquale

Ingredienti: 300 g di farina 00, 150 g di farina di cerali, 140 g di zucchero, un pizzico di sale, due cucchiai di cannella, 10 g di lievito per dolci, 240 ml di latte tiepido, 50 g di burro fuso, due uova, 80 g di mirtilli essicati, scorza di un limone grattata;

Unisci le due farine setacciate, il lievito, la cannella e il pizzico di sale. A parte, sbatti le uova con lo zucchero. Aggiungi il latte e il burro fuso. Unisci i due composti, quello secco e quello umido e impasta con con le mani. Aggiungi i mirtilli. Separa l'impasto in tre parti e legale tra loro come a formare una treccia per poi unirla in modo circolare. Distribuisci ancora qualche mirtillo nei punti di chiusura e dove piace a te. Finisci spennellando la superficie con l'uovo sbattuto e dello zucchero.Inforna a 180° per 45 minuti. Servi accompagnando con panna montata oppure una marmellata fatta in casa.



Share:
pipdig