27/05/14

A Tavola con...amici!



Questo è un mese davvero frizzante, non trovate anche voi? 
La scuola sta per finire, ragazzi e bambini trascorreranno il loro tempo in relax, tra dormite, gioco e puro...dolce far nulla. Io, in qualità di mamma milanese senza nonni a disposizione, mi sono organizzata tra baby sitter e sport. Un mese da trascorrere tra piscina, tennis, pallacanestro, baseball e tanto sole...il mio settenne arriverà ad agosto già abbronzato e soprattutto, divertito. La più piccola - amorevolmente chiamata "nana" - se la spasserà con i suoi soci al nido. Posso dirlo? Meno male. 

E noi, noi grandi? A noi che lavoreremo anche nei prossimi mesi estivi - e in città estate significa graticola - non ci resta che organizzarci al meglio. Cosa fare? 

Strategie di sopravvivenza: pranzi e cene leggere, tante bibite a base di frutta e verdura - a me frullati! - apericena se possibile in zona parco e ... fine settimana da sfruttare al meglio. La città piano piano si svuoterà e girovagare tra i musei non è affatto male in estate. Sembreremo turisti anche noi, la cosa mi diverte sempre. Io mi aggiro con la macchina fotografica al collo, sembro una tedesca e capita a volte che qualcuno si rivolga a me  parlando in inglese. Mio figlio rimane perplesso, io sogghigno e sto al gioco.

Ma, torniamo al cibo e ripartiamo da giugno.
A Tavola ci invita a condividere il piacere del buon mangiare, in compagnia di piccoli e grandi amici. Convivialità, ciò che rende il cibo un vero gesto d'amore perché porta con sé il pensiero dello stare insieme. 

Qui, qualche pagina tratta dal mio servizio dedicato a piccoli stuzzichini da condividere chiacchierando con gli amici prima di cena, prima di uscire. Qualche idea per un aperitivo leggero e facilissimo da preparare. 





Colore, freschezza ed allegria. Anche il mio mese di giugno vuole essere così! E il vostro, come sarà?

A presto,

Vale
Share:

23/05/14

Di rinnovo e di buone letture...molto buone...

 
Cambio d'abito, cambio armadio, nuova stagione e al via con altri progetti!
L'effetto pulizie di primavera ha investito anche il blog. Una mattina, ho spalancato le ante dell'armadio, ho svuotato tutto, ho riempito qualche sacco con abiti demodé e poi, shopping!
Tutto pulito, in ordine (chissà per quanto?). Abiti distribuiti in un ordine quasi maniacale (per questo non potrà durare all'infinito, già lo so)...quelli lunghi tutti insieme, camicie tutte insieme, vestiti interi insieme, gonne vicine, giacche manica lunga/manica corta vicine, pantaloni stretti/lunghi e poi, per strafare, il tutto distribuito in ordine cromatico.
Ok, armadio a posto e la Vale finalmente contenta. Mi sa che è vero, si fa ordine fuori per fare ordine dentro ed in effetti io ero in uno stato d'animo in cui necessitavo di rimettere insieme le idee, solo in un modo diverso.
Ma questo non bastava. Il blog è un secondo specchio, quello più bello, quello che amo di  più e che racchiude il mio mondo. Un piccolo restyling lo voleva anche lui così, dopo qualche settimana di lavoro (grazie Sara per l'infinita pazienza!!!) ecco anche lui rinnovato. 
Un'aria un po' più scanzonata, leggera, meno ingessata. Mi piaceva così. 

E siccome siamo ormai a ridosso del fine settimana e magari anche voi come me, cercherete di ritagliarvi qualche piccolo spazio per voi - shopping per rinnovo parco abiti? - vi lascio qualche pagina tratta da A Tavola di maggio. Questo sono alcune delle ricette che ho preparato per il numero di maggio, dedicato alle celebrazioni. La laurea...un momento, ma quanto tempo è passato dalla mia festa? Era il 2003, più di dieci anni! Tanta emozione, soddisfazione e soprattutto il piacere di condividere questo traguardo con coloro che ci hanno supportato (e sopportato) negli anni di studio e non solo (vero mamme e papà!!!)



Buone letture e alle prossime novità!

Vale



Share:

05/05/14

Tartellette spinaci e acciughe


Maggio si presenta come un mese ricco di attività ed eventi. Ogni fine settimana prevede un impegno di qualche tipo la nostra family.
Il primo, quello che ancora mi sembra il più improbabile, riguarda il compleanno di mio figlio. Mi pare impossibile che compia già sette anni. Mi stupisce, tra le tante cose, dicendomi che non vuole portare a scuola le caramelle né desidera che io organizzi una festa con i suoi amici. Va benissimo una torta da condividere con i nonni, magari il pranzo della domenica tutti insieme. Com'è possibile? Ho finito di cercare luoghi, eventi, ludoteche e animazioni per lui? Tutto qui? Eppure mi sembrava che nonn sarei mai riuscita a liberarmi di queste festicciole ed ora... Sì, è vero, c'è pur sempre la piccola che ora è troppo mignon per certe cose ma è sempre una femminuccia quindi, metterò in conto di aprire una nuova parentesi con musichette, giochi, gonfiabili e trucchi anche per lei.
Poi, subito dopo, c'é Taste of Milano. Finalmente un piccolo spazio anche per me, mi ci vuole. Una mezza giornata per immergermi in sapori e cucine di altissimo livello, proprio nella mia città. J'adore! Ma di questo ne parleremo un po' più avanti.
Gli altri fine settimana prevedono una gita-gioco fuori città con picnic. Mamme all'opera per suddividersi i compiti e per approvvigionare quanto di più buono e comodo ci sia per festeggiare la fine dell'anno scolastico. Concludiamo con una camminata cittadina e i giochi d'istituto. Mi pare di avere il fiatone solo ripensando a tutto questo.
Queste tartellette saranno perfette per il nostro picnic. Per una maggiore praticità si può benissimo trasformarle in un'unica torta e affettarne le porzioni, ma se le preparate per il vostro pranzo in casa, allora proponetele nel loro piccolo stampo. Io le trovo davvero graziose.


Tartellette spinaci e acciughe 

per 6 tartellette: 500 g di spinaci, un rotolo di pasta brisée, filetti di acciuga, 30 g di formaggio grana
grattugiato, 100 ml di panna liquida fresca, un uovo, sale, pepe, una piccola cipolla, olio extravergine di oliva, burro per gli stampini

in una padella capiente, fai scaldare dell'olio e fai imbiondire la cipolla. Aggiungi poco alla volta gli spinaci e procedi con la cottura, regola di sale e di pepe. A parte, imburra gli stampini e distribuisci in ognuno la pasta brisée. In una ciotola, sbatti l'uovo con la panna e il formaggio grattugiato e unisci gli spinaci tagliuzzati grossolanamente. Farcisci le tartellette e sistribuisci sulla superficie ancora un po' di formaggio e un filo d'olio. Inforna a 180° per 20 minuti. Lascia intirpidire e servi aggiungendo qualche filetto d'acciuga. 


Share:
Template Created by pipdig