05/05/14

Tartellette spinaci e acciughe


Maggio si presenta come un mese ricco di attività ed eventi. Ogni fine settimana prevede un impegno di qualche tipo la nostra family.
Il primo, quello che ancora mi sembra il più improbabile, riguarda il compleanno di mio figlio. Mi pare impossibile che compia già sette anni. Mi stupisce, tra le tante cose, dicendomi che non vuole portare a scuola le caramelle né desidera che io organizzi una festa con i suoi amici. Va benissimo una torta da condividere con i nonni, magari il pranzo della domenica tutti insieme. Com'è possibile? Ho finito di cercare luoghi, eventi, ludoteche e animazioni per lui? Tutto qui? Eppure mi sembrava che nonn sarei mai riuscita a liberarmi di queste festicciole ed ora... Sì, è vero, c'è pur sempre la piccola che ora è troppo mignon per certe cose ma è sempre una femminuccia quindi, metterò in conto di aprire una nuova parentesi con musichette, giochi, gonfiabili e trucchi anche per lei.
Poi, subito dopo, c'é Taste of Milano. Finalmente un piccolo spazio anche per me, mi ci vuole. Una mezza giornata per immergermi in sapori e cucine di altissimo livello, proprio nella mia città. J'adore! Ma di questo ne parleremo un po' più avanti.
Gli altri fine settimana prevedono una gita-gioco fuori città con picnic. Mamme all'opera per suddividersi i compiti e per approvvigionare quanto di più buono e comodo ci sia per festeggiare la fine dell'anno scolastico. Concludiamo con una camminata cittadina e i giochi d'istituto. Mi pare di avere il fiatone solo ripensando a tutto questo.
Queste tartellette saranno perfette per il nostro picnic. Per una maggiore praticità si può benissimo trasformarle in un'unica torta e affettarne le porzioni, ma se le preparate per il vostro pranzo in casa, allora proponetele nel loro piccolo stampo. Io le trovo davvero graziose.


Tartellette spinaci e acciughe 

per 6 tartellette: 500 g di spinaci, un rotolo di pasta brisée, filetti di acciuga, 30 g di formaggio grana
grattugiato, 100 ml di panna liquida fresca, un uovo, sale, pepe, una piccola cipolla, olio extravergine di oliva, burro per gli stampini

in una padella capiente, fai scaldare dell'olio e fai imbiondire la cipolla. Aggiungi poco alla volta gli spinaci e procedi con la cottura, regola di sale e di pepe. A parte, imburra gli stampini e distribuisci in ognuno la pasta brisée. In una ciotola, sbatti l'uovo con la panna e il formaggio grattugiato e unisci gli spinaci tagliuzzati grossolanamente. Farcisci le tartellette e sistribuisci sulla superficie ancora un po' di formaggio e un filo d'olio. Inforna a 180° per 20 minuti. Lascia intirpidire e servi aggiungendo qualche filetto d'acciuga. 


Share:

10 commenti

  1. Queste tartellette hanno un ottimo aspetto, complimenti! Per quanto riguarda gli impegni quelli saranno pure faticosi, ma penso che dietro ognuno di essi ci sia del positivo! Un abbraccio e buon inizio settimana
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Certo Paola, dietro ad ognuno di questi impegni c'è molto di positivo.Un giorno ne avrò certamente nostalgia, già lo so. Buona settimana anche a te!

      Elimina
  2. Che bella ricetta!! Avevo segnato le acciughe da ricomprare e ho trovato una bella ricettina per usarle! Di solito le limito alla pizza...

    Se ti interessa è partito un contest dedicato alla pasta fresca sponsorizzato da Marcato!
    In palio c'è un buono da 50 euro da spendere sul loro sito e la possibilità di entrare nel nostro e-book con i relativi link a pagine e/o siti!

    Se vuoi dare un'occhiata questo è link dove trovare tutte le info.

    http://www.ilgolosomangiarsano.com/articoli/contest-pasta-fresca/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene Elisabetta! Le acciughe mi piacciono in molti modi, spesso abbinate ad ingredienti semplici e rustici. Spero che questa ricetta ti soddisfi!A presto!

      Elimina
  3. Bellissime foto, mi hanno incantata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara, genitilissima. :=)

      Elimina
  4. Sono una fan delle monoporzioni e degli stampini di ogni tipo... :-) Le acciughe unite agli spinaci non le ho mai provato, è sempre bello quando qualcuno instilla nuove curiosità...
    Complimenti per le foto (e per la stoffa)! E anche io ho il timo in fiore, che meraviglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, è un piacere trovarti! Io amo le monoporzioni come te, piccoli contenitori di buone cose da gustare...quasi in un boccone ;=)
      Un abbraccio, Vale

      Elimina
  5. Ciao cara,
    ma che bel mese che ti aspetta! Confermo, con le femminucce l'effetto festa continua ancora per molto ;). Pensa che la mia grande ieri è tornata a casa con ben 3 inviti a feste di compleanno tutte in questa settimana! hehe
    Che belle queste tartellette! Anche io mi sto convertendo sempre di più alle monoporzioni (sia dolci che salate). Così nessuno fa in tempo a stufarsi e io posso sperimentare tutto quello che mi frulla in testa!
    Bacioni e buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sisisisi, la monoporzione ha devvero tanti vantaggi, dalla quantità alla varietà ;)
      un bacione cherie!

      Elimina

pipdig