30/07/14

Lassi ai petali di rosa



Il corridoio di casa è perimetrato da borse e valigie. Alcune già chiuse, altre ancora aperte per poterci infilare all'ultimo qualcosa di utile e vitale. Per me è sempre così, all'ultimo trovo sempre qualcosa da aggiungere.
E' quasi tutto pronto per la partenza. Questa volta mi sono organizzata così bene che mi sono già approvvigionata di cruciverba (autodefinito, in vacanza non posso non averlo) e di passatempi per il viaggio di ritorno. Sì lo so, devo ancora partire e già penso al rientro, ma posso assicurare che l'idea di trascorrere 5 ore in nave con i due nani senza soluzioni a portata di mano, mi crea una certa agitazione. Quindi, in modo imbarazzante, questa volta posso dire di essere al passo con la preparazione dei bagagli.
Dove andiamo? Giusto, non ve l'ho detto. In Corsica! Ci ritorniamo per la...quindicesima volta? No davvero, non sto scherzando. Io ci andavo da piccola con i miei genitori, poi ci siamo andati come coppia soli soletti ('na bellezza, non avevamo nessun orario né per mangiare né per dormire) e poi con i bimbi (e qui gli orari sono quelli loro, delle loro necessità).

Vi lascio una ricetta banalissima, quasi una non ricetta, ma ve la devo raccontare perché già so che mi accompagnerà per le prossime tre settimane.

Cosa ti serve: 2 yogurt naturali, 100 ml di latte, un cucchiaio di zucchero semolato, confettura ai petali di rosa. Aggiungi lo zucchero nello yogurt e mescola bene. Aggiungi il latte e mescola nuovamente. 
Metti nel fondo di un bicchierino qualche cucchiaino di confettura ai petali di rosa e ricoprila con il lassi. 

Delicato, fresco e semplicissimo. Ne potete preparate di tutti i tipi, come più vi piace. Potete sbizzarrirvi con la frutta (quella esotica in particolare stuzzica, eccome se stuzzica) con le spezie ed inoltre, ve lo potete gustare in qualsiasi momento della giornata. 
 


Buone vacanze!
Share:

26/07/14

INSALATA DA TIFFANY:PERCHE' #QUESTOEPIUBELLO

Oggi, in questo sabato uggioso e quasi autunnale, mi sembra che un consiglio alla lettura faccia davvero al caso nostro. Un salto in libreria, una sbirciata tra narrativa e guide turistiche e poi, un passaggio nella sezione che preferisco, quella dedicata alla gastronomia, ovvio, non dovrei nemmeno dirlo. Tappa fissa.

Questo libro che porta il titolo tanto curioso quanto raffinato "Insalata da Tiffany" nasce da una delle numerosissime sfide all'interno dell'MTChallenge. Mese dopo mese, viene proposto un tema - ovvero la sfida - intorno alla quale ruotano tante, tantissime proposte da parte dei food blogger. Una vera e propria community ha dato luogo a sfide emozionanti e dai contenuti sempre più interessanti. Simpatia, voglia di condivisione, competenza e passione sono i protagonisti indiscussi in queste sfide che ruotano attorno a piatti e tecniche sempre nuovi.

Questo che vi presento è il secondo libro della collana "I libri dell'MTChallenge", il primo è stato " E' l'ora del paté" ed i questi giorni lo trovate in libreria a far coppia con le insalate. Paté ed insalate....in effetti farebbero comodo tutti e due, non è vero? Certo che lo ammetto, sulle mie mensole troneggiano entrambi, ovvio che sì.


Ammetto anche un'altra cosa: all'interno del libro c'è anche una mia ricetta. Ne sono davvero felice, ma non è per questo che vi consiglio la lettura. Ci sono motivi ben più oggettivi. 
Il primo: siccome io adoro le belle ricette raccolte all'interno di un bel libro, vi dico subito che questo requisito è soddisfatto. Impaginazione elegante, raffinatezza assoluta. Stile Tiffany, appunto.
Il secondo: contenuti eccellenti, consigli utili su come fare cosa. 
Il terzo: se siete un po'come me, con tante idee e necessitate di fare un po' di ordine nella moltitudine della vostra fantasia, allora questo libro fa al caso nostro perché raccoglie tantissime proposte di insalate e contiene una sezione specifica sui condimenti. Personalmente lo trovo fa-vo-lo-so.




Vi lascio qualche immagine per darvi almeno una piccola idea di quanto troverete all'interno di queste pagine.
Ringrazio la meravigliosa Alessandra Gennaro che ha curato questa "creatura" con tutta la sua passione e attenzione. Grazie Ale!

Ricordate anche questo:
Acquistando una copia di Insalata da Tiffany, contribuirai alla creazione di borse di studio per i ragazzi di Piazza dei Mestieri (link: http://www.piazzadeimestieri.it/), un progetto rivolto ai giovani oggetto della dispersione scolastica e che si propone di insegnare loro gli antichi mestieri di un tempo, in uno spazio che ricrea l'atmosfera di una vecchia piazza, con le botteghe di una volta- dal ciabattino, al sarto, al mastro birraio e, ovviamente, anche al cuoco. La Piazza dei Mestieri si ispira dichiaratamente a ricreare il clima delle piazze di una volta, dove persone, arti e mestieri si incontravano e, con un processo di osmosi culturale, si trasferivano vicendevolmente conoscenze e abilità: la centralità del progetto è ovviamente rivolta ai ragazzi che trovano in questa Piazza un punto di aggregazione che fonde i contenuti educativi con uno sguardo positivo e fiducioso nei confronti della  realtà, derivato proprio dall’apprendimento al lavoro, dal modo di usare il proprio tempo libero alla valorizzazione dei propri talenti anche attraverso l’introduzione all’arte, alla musica e al gusto.

Titolo: Insalata da Tiffany - I libri dell'MTChallenge
a cura di Alessandra Gennaro
Editore: Sagep Editori 
Fotografie di Paolo Picciotto
Illustrazioni di Mai Esteve
Impaginazione di Barbara Ottonello di Sagep Editori
Direzione editoriale di Fabrizio Fazzari
Prezzo: 18,00 euro

Grazie e buon fine settimana!
Share:

24/07/14

A Tavola di Agosto: fresche bontà sotto il sole


Mi sembra impossibile che sia davvero arrivato il momento per parlare di agosto, delle vacanze che faremo e della cucina che ci accompagnerà in questo prossimo (caldo) mese.
Personalmente arriverà al primo agosto tirando un sospiro di sollievo, sarò davvero contenta come una bambina al suo ultimo giorno di scuola. 
In ufficio l'attività è ancora sostenuta. Piccole matasse da sbrogliare, la pianificazione per il mese di settembre ormai ben dettagliata e poi, si aggiungono gli altri pensieri. 
All'asilo nido in questi giorni si propagano le malattie infettive, varicella e sesta malattia sembrano essere scongiurate al momento ma...chi lo sa che non siano invece in incubazione? E allora,vuoi non immaginare di preparare tra i medicinali il necessario qualora si manifestassero l'una o l'altra malattia? 
Il massimo sarebbe di imbarcarsi sulla nave con la nanetta infetta...ma no, non ci voglio pensare. Facciamo che saremo fortunati, pensiamo al meglio e alle vacanze adesso! 

Non so voi, ma io è ormai da un po' che sto spulciando tra libri e riviste da portare con me al mare. I libri ormai sono aggiudicati, pronti per entrare in valigia.
Ma vuoi non portarti la rivista del cuore, quella che già sai che ti salverà dalla preoccupazione della cena o del pranzo nel mese più caldo dell'anno? E allora, ecco la soluzione, la mia soluzione.

All'interno di un numero tutto dedicato alla frutta e verdura di stagione, succulenta, golosa e generosa in succhi e sapori, ecco la mia proposta per una cena in terrazza. 
Che voi siate in città o fuori città, questa proposta è una soluzione ideale. Per stuzzicare il palato, per rinfrescarvi e ristorarvi senza spadellare a lungo, senza l'utilizzo del forno e anzi, con lo scopo principale di gustare appieno ingredienti tali quali sono. Semplici e genuini. Ecco tutto.

A Tavola è in edicola con le sue numerose proposte, ricette sfiziose ed eleganti. Non solo. Articoli ed interviste completano i contenuti raccontando di novità e bellissime storie dentro e fuori dalla cucina.

Passate in edicola e ... ci aggiorniamo la prossima settimana con l'augurio di buone vacanze :=)
Share:

08/07/14

Insalata di anguria e caprino



Quando penso all'anguria me la immagino sempre intera, enorme, pesante ed immersa in un grande lavandino in acqua freddissima. Un ricordo di bambina, poi di ragazzina.
La sua polpa rossa, un po' porosa e costellata da neri semini, non lascia indifferenti i più piccini ed è promessa di grande ristoro per i grandi. Il massimo dei massimi - devo dire - è quando in vacanza girovaghi in macchina lungo percorsi sconosciuti e incappi in un chiosco a bordo strada. Un punto di ristoro spartano, essenziale, doverosamente ombreggiato da cui, con un po' di fortuna, riesci pure ad intravvedere il mare in lontananza. 
Sì, lo so, sento aria di vacanza. Ancora tre settimane dense di attività e poi... quel chiosco spero proprio di trovarlo! 


Ma nell'attesa, un'insalata fresca e ristoratrice me la voglio proprio regalare. Eccola qua!

Come fare: scegli l'insalata che preferisci, a me piace bella croccante. Unisci una dadolata di anguria freschissima, formaggio caprino morbido, qualche foglia di menta. Irrora con un filo d'olio extra vergine di oliva e qualche goccia di aceto balsamico. Finisci con un pizzico di sale e una presa di semi di sesamo.

A+
Share:
pipdig