24/09/14

Focaccia con champignon


Arrivare a casa alla sera con i bimbi stanchi, magari pure un po' capricciosi, refrattari alla doccia prima di cena e ostinatamente contro...ecco, ci siamo capiti. Arrivare a casa così, con uno stato d'animo da sfinimento ma pur sempre, nonostante tutto, con quel filino di fiducia che sempre ti accompagna e poi...apri il frigo.
C'è giusto il latte in abbondanza, quello non manca mai perché ho la fissa o meglio il terrore che possa non bastare per il biberon ristoratore prima della notte o per un semplice e goloso biberon al cacao. C'è chi abbonda con il pane e chi con il latte, io appartengo alla seconda categoria anche se ammetto di essere appartenuta anche alla prima, congelando panini a volontà e poi, una volta in surgelatore, me li sono scordati per almeno sei mesi. Conclusione: panini buttati.
Ma dicevo, di fronte ad un frigo così, l'occhio speranzoso ed indagatore finalmente localizza una confezione di champignon. La mia zattera, la mia soluzione per la cena! La panna c'è....no, non la solita pasta e nemmeno il risotto, ci vuole qualcosa di diverso. 
Sbircio nella dispensa, apro, chiudo, sposto e finalmente trovo il pan carré...non più freschissimo e che no, non va buttato. 



Ecco allora il piatto di salvataggio, buonissimo, già lo dico:
dosi: fate voi, basta che abbiate abbastanza funghi per ricoprire la vostra base di pane.

Ungi con un filo d'olio una teglia da forno, disponi sul fondo le fette di pan carré.Bagnale con del brodo vegetale in modo che si ammorbidiscano, ma non inzupparle.
A parte in una padella, fai scaldare un po' di burro, circa 30 g, e un po' d'olio extra vergine di oliva. Fai stufare della cipolla tritata e poi aggiungi i funghi affettati sottilmente e ben lavati. Fai cuocere per 15 minuti aggiungendo di tanto in tanto del brodo vegetale e regola di sale e di pepe. Infine, aggiungi una cucchiaiata di prezzemolo tritato fresco.Unisci ai funghi 150-200 ml di panna fresca, mescola e versa il tutto sul pane.
Distribuisci sulla superficie abbondante grana grattugiato e poi inforna a 180°per 20 minuti.
E siccome a me piacciono i contrasti sia di consistenza sia caldo-freddo, io alla fine ci aggiungo un cucchiaino di crème fraîche e si scioglie leggermente e rende il tutto davvero invitante. 

Il piatto di salvataggio è pronto e se avete anche un bel bicchiere di vino rosso, la vostra cena sarà sì semplice ma anche molto appagante. Provate!