09/11/14

Home, sweet home e una vellutata di zucca che sa di casa


Un fine settimana da trascorrere a casa, ecco quello che mi serviva per rilassarmi e ricaricare le batterie per riprendere le attività. Sembra che Natale sia dietro l'angolo e in effetti arriverà rapidamente, ma queste prossime settimane saranno intensissime per me e per i bimbi. Ma intanto, ecco questo week end che arriva provvidenziale.
Le foglie hanno colori intensi, li riconosco, sono quei colori che in città non riesco mai a vedere e di cui ho tanta nostalgia. Un bagno di colori e sapori, quelli della cucina di casa. 


Mi risveglio al mattino dopo un sonno profondo. Sento la pioggia che scroscia sul tetto, delle gocce rimbalzano in qualche secchio colmo d'acqua. Il cinguettio felice degli uccelli al riparo sotto il tetto, nonostante il brutto tempo loro sembrano essere sempre di buon umore, mi fa sentire felice. Mi torna la voglia di alzarmi, ormai sono riposata e ho voglia di sbirciare dalla finestra.
Niente altalena nemmeno oggi per la mia bimba, i prati sono tutti bagnati e una lieve pioggerellina riempie l'aria.


Una ricetta che sa di casa e di autunno. Una crema di zucca accompagnata da un crostino irresistibile, io ne mangerei smodatamente da quanto sono buoni. Perfetti per accompagnare questa crema ma non solo, ideali anche per un aperitivo informale, magari stando indaffarati in cucina e in attesa di gustare il pranzo con quattro chiacchiere in compagnia.



Versione veloce: fai bollire la polpa della zucca, schiacciala con i rebbi di una forchetta. In una casseruola, fai stufare della cipolla con un filo d'olio extravergine di oliva. Aggiungi la zucca, aggiungi un po' di sale e di pepe e progressivamente,versa del brodo vegetale caldo. Devi ottenere una crema omogenea. Unisci qualche cucchiaio di panna fresca, cuoci ancora 10 minuti e lascia intiepidire.
Servi in tavola accompagnando con dei crostini insaporiti da un'emulsione a base di olio extravergine di oliva, sale, pepe e fiori di zafferanone.
Buonissima!

Mi godo il suono delle campane, la domenica riempiono l'aria anche loro con la loro festosità.
Sono quasi pronta a rientrare, quasi....quasi quasi, non di fretta.
Share:

1 commento

  1. Calma, colori caldi, respiri pieni... bello tutto ciò che questo post trasmette, tra parole, immagini e quei fiori di zafferano che non ho mai visto nè usato e devo cercare! :-)

    RispondiElimina

pipdig