17/06/17

Tagliolini al basilico e non solo


Milano con il sole, Milano nel week end. Bellissimo!

Piccole commissioni in compagnia dei bambini, un giro al mercato, la mozzarella di bufala fresca e l'affettato e un compleanno nel pomeriggio che sa tanto di festa di fine scuola. Ecco alcune delle attività di oggi.  Non vado al mercato da tanto tempo, pure troppo.  Adoro passare davanti ai banchi dei fiori, dei formaggi, del pesce. Amo essere avvolta da un improvviso odore di fritto, sono profondamente tentata dall'acquistare un cartoccio da portare a casa. Di fronte ai banchi di scarpe, mi fermo come una bimba in un negozio di giocattoli. Idem per la bigiotteria. Mi lustro gli occhi e poi riprendo il mio giro. Ma la cosa che più mi piace, è immergermi nella vita della città.
Penso che trascorrendo il mio tempo in ufficio, mi perdo tanti gesti della vita di tutti i giorni, concentrata sui miei ritmi e le mie urgenze da gestire. Mi ritrovo ad osservare la nonna che passeggia con il nipotino, la carrozzina con il neonato che dorme placidamente, una mamma anziana che cammina assorta sorretta dalla figlia, un cane che precede il suo padrone sfidando la folla...osservo ogni cosa e cerco di portarla con me. Piccole porzioni di vita, semplici, quotidiane e che rendono le nostre vite uniche. 



Tagliolini al basilico, pomodorini e salmone

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 30'

Per 4 persone: tagliolini freschi 250 g, pesto alla genovese 4 cucchiai, salmone affumicato 100 g, pomodorini semi secchi 12, sale grosso, una noce di burro

Taglia il salmone a striscioline e fallo saltare nel wok con poco burro. Metti da parte. 
Nella stessa padella adagia il pesto e allungalo con due cucchiai di acqua di cottura. A parte, fai cuocere i tagliolini in acqua salata. Scola la pasta e condisci i tagliolini nel wok, fai in modo che il pesto si mescoli bene e aggiungi pomodorini e salmone. 

Buon fine settimana!



Share:

10/06/17

Involtini di prosciutto e fagiolini



E' arrivato il fine settimana! Questa mattina sono stata svegliata presto, da qualcuno che alle 7.30 implorava la colazione e che subito dopo dettagliava il suo desiderio: latte e menta!
Assonnata, apro i balconi e scorgo il prato. E' umido, l'erba è lucente e accarezzata da un sole morbido. Tra qualche ora i raggi si faranno più intensi e caldi. Mi godo questi momenti. La casa ancora silenziosa e la mia bimba rilassata sul divano mi fa compagnia.

Ho finito di leggere un libro bellissimo, ve lo vorrei consigliare: "Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte" di Mark Haddon. Christopher Boone è il protagonista, un bambino di 15 anni con la sindrome di Asperger, una forma di autismo. Volevo leggere questo libro per due motivi principalmente: per conoscere di più la sindrome di Asperger - almeno un po' - e per comprendere come questo bambino riesca a sconfiggere alcune sue paure e ad andare oltre. Christopher, appassionato di matematica, astronomia e romanzi gialli è tanto intelligente quanto tenero. Mentre leggevo, riga dopo riga, avrei voluto abbracciarlo. E, non ultimo, adoro lo stile di Mark Haddon: ironia e senso del ritmo, la narrazione ha dei respiri che lasciano il tempo di interiorizzare il flusso delle emozioni. La storia non ve la racconto, se poi decidete di leggere il libro la scoprirete.

Vi auguro un buon fine settimana e lascio una ricetta semplice e veloce. 




Involtini di prosciutto e fagiolini

DIFFICOLTA': FACILE
PREPARAZIONE: 30'

Fagiolini verdi 250 g, prosciutto cotto 1 hg, capperi due cucchiai, succo filtrato di un limone, foglie di basilico, olio evo un filo, burro una noce

Fai cuocere i fagiolini a vapore, lasciali intiepidire e avvolgili in strisce di prosciutto. Scalda un filo d'olio su una padella antiaderente e fai dorare gli involtini. Distribuisci un pizzico di sale e metti da parte. Fai sciogliere in padella una noce di burro, versa i capperi e il succo di limone. Lascia restringere il sugo per qualche minuto e versalo sugli involtini. Termina aggiungendo qualche foglia di Basilio.


Share:

02/06/17

Sfoglie alle mele




Senza nemmeno accorgermene, è passato un anno dal nostro ultimo trasloco. Nella nostra cascina milanese, il tempo è trascorso rapidamente accompagnando cambiamenti, incontri, amicizie.
Immersa nel prato, seminascosta da edere e alberi secolari, la nostra casa ci accoglie ogni giorno, al ritorno da casa e dal lavoro. Ci chiudiamo il cancello alle spalle e lasciamo i rumori della città fuori, il ritmo veloce della città resta confinato al di là della porta. Qui si corre scalzi sul prato, si gioca con l'acqua in costume, si fa merenda in giardino e si ospitano merli e scoiattoli. Si, a volte pare incredibile anche a me. Ma Milano è anche questo. Questa città nasconde meraviglie oltre i cancelli, chi cammina a piedi per la città lo sa molto bene. Lo sguardo cade al di là di un portone o un cancello in ferro battuto e scopre dei veri e propri mondi. Case di ringhiera, balconi fioriti, affreschi, fontane oppure...una piccola cascina. Auguri a noi e al nostro primo anno in cascina!

In questo lungo week end, abbiamo deciso di non muoverci. Staremo a casa, i bambini vedranno degli amici e anche noi. Io mi dedicherò alla casa, devo ancora dipingere una porta e mia figlia me lo fa spesso notare...e alla cucina. Sono giornate ormai estive e ho voglia di preparare qualche piatto semplice e fresco. Intanto, lascio una ricetta semplicissima per la colazione. 

Le sfoglie alle mele mi ricordano spesso l'estate al mare. Mi rivedo entrare in un panificio, sbirciare con finta indifferenza il banco e scegliere delle sfoglie invitanti, morbide e lucide alla mele. Oggi non potremo magari gustarle in riva la mare ma, anche in giardino con dello yogurt e del caffè andrà benissimo!








Sfoglie alle mele

PREPARAZIONE: 10 minuti
COTTURA: 20 minuti
PER 16 sfoglie: un rotolo di pasta sfoglia, 3 mele, 3 cucchiai di marmellata di albicocche, 2 cucchiai di zucchero di canna, 30 g burro.

Ricava dalla pasta sfoglia dei dischi (16 con un rotolo). Distribuisci i dischi su una leccarda coperta da carta da forno. Sbuccia le mele ed elimina  il torsolo. Affettale sottilmente e disponi le fette su ogni disco. Versa al centro un cucchiaino di marmellata di albicocche. Cospargi la superficie delle sfoglie con lo zucchero di canna e distribuisci dei fiocchi di burro. 

Metti a cuocere in forno ventilato per 20 minuti. Otterrai 16 sfoglie croccanti, dorate. 
Share:
Template Created by pipdig