27/10/20

Pissaladiere con grano saraceno - Ricomincio da qui

 

A volte servono degli eventi inaspettati per voltare pagina e ricominciare. Dopo anni di pausa, il blog mi ha richiamata e questa volta non ho voluto ignorare il suono della sua voce.  

C'è voluto del tempo, ho lasciato lo spazio agli eventi personali, ho dedicato loro tutto il tempo e tutta l'energia necessaria. Avevo bisogno di prendere le distanze da un mondo in qualche modo edulcorato come quello del blog, dove la bellezza si manifesta nelle foto e nella scrittura quasi fosse indispensabile.

Indispensabile per me invece è stato affrontare ogni cambiamento, spogliarmi di tutto quello che  non era fondamentale e dedicarmi a capire ciò che stava succedendo. Ho ricominciato ad essere sensibile alla bellezza e a ricercarla quando ho ritrovato me stessa, il mio equilibrio e tutte le mie energie. La forza d'animo non mi ha mai abbandonata, così come la mia innata positività nei confronti della vita. 

Scrivere pubblicando e condividendo non è stato possibile ad un certo punto. Sono gelosa del mio privato, riesco a condividere tanto ma non tutto, soprattutto quando il dolore mi accompagna. Ho capito di recente, uscendo da questo periodo di silenzio meditativo, quanto sia terapeutica per me la scrittura. Credo davvero che lo strumento della scrittura sia potente; ti permette di tirar fuori quello che hai dentro senza filtri ed è un esercizio che arricchisce la consapevolezza per come io l'ho vissuto.

Ricominciare è vita, è forza, desiderio di essere felici. Oggi non viviamo in un momento facile, siamo circondati da incertezze quotidiane e forse proprio per questo ancor di più sento il bisogno di riconquistare il mio spazio creativo. 

Ricomincio da qui con una ricetta che amo, un lievitato che mi riporta ad un periodo d'amore per la Provenza e richiama alla mia memoria amicizie femminili che ancora oggi dopo tanti anni mi accompagnano. Avrei voglia di addentare questa pissaladière seduta su uno scoglio, con un maglione lungo e pesante. I miei inseparabili jeans e gli stivali, una coda alta che raccolga i miei capelli rossi (eh si...così sono diventati) e lo sguardo verso l'orizzonte. Questa è l'immagine che ho di me oggi e che mi rende orgogliosa e felice.  





PISSALADIERE CON GRANO SARACENO

Per l’impasto:
200 gr di farina 00
50 gr di farina di grano saraceno
25 gr di lievito fresco (per pizza)
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di latte

Per la farcitura:
4 cipollotti, 1 cucchiaio di zucchero semolato, acqua calda
olive nere a piacere
filetti di acciuga
una noce di burro

Unisci le farine, aggiungi il lievito sciolto in acqua e impasta. Aggiungi progressivamente l’olio, il sale, il latte e forma un panetto da mettere a riposo per almeno due ore.

Affetta sottilmente i cipollotti e versali in una padella con poco burro. Aggiungi dell’acqua e stufa i cipollotti per dieci minuti. Unisci una cucchiaiata di zucchero e fai restringere il tutto. 

Adagia l’impasto lievitato in una teglia (la forma che preferisci) oliata e distribuisci i cipollotti sulla superficie. Aggiungi i filetti di acciuga e qualche oliva. 

Metti in forno a 180 gradi per 30 minuti.


Share:

Nessun commento

Posta un commento

Ti ricordo che se commenti con l'account Google+ o Blogger acconsenti a pubblicare il link al tuo profilo tra i commenti. Consulta la privacy di Google per ulteriori informazioni.

pipdig